Questo articolo è stato letto 0 volte

Ricorso amministrativo davanti al prefetto – vizi di motivazione – nullità del provvedimento
Cassazione sez. II Civile, 16/12/2010 n. 25470

ricorso-amministrativo-davanti-al-prefetto-vizi-di-motivazione-nullit-del-provvedimentocassazione-sez-ii-civile-16122010-n-25470.jpg

Nell’ordinanza che respinge il ricorso amministrativo davanti al prefetto, i vizi di motivazione in ordine alle difese presentate dall’interessato in sede amministrativa non comportano la nullità del provvedimento, e quindi l’insussistenza del diritto di credito derivante dalla violazione commessa, in quanto il giudizio di opposizione non ha ad oggetto l’atto, ma il rapporto, con conseguente cognizione piena del giudice, che potrà (e dovrà) valutare le deduzioni difensive proposte in sede amministrativa (eventualmente non esaminate o non motivatamente respinte), in quanto riproposte nei motivi di opposizione, decidendo su di esse con pienezza di poteri, sia che le stesse investano questioni di diritto sia che investano questioni di fatto.

Leggi la sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *