Questo articolo è stato letto 0 volte

Disponibilità dei veicoli sui quali sostenere la formazione e l’esame per il conseguimento del certificato di idoneità alla guida dei ciclomotori nonchè della patente di categoria A per accesso diretto
La circolare del Ministero

disponibilit-dei-veicoli-sui-quali-sostenere-la-formazione-e-lesame-per-il-conseguimento-del-certificato-di-idoneit-alla-guida-dei-ciclomotori-nonch-della-patente-di-categoria.jpg

Con il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 23 marzo 2011, sono state disciplinate, tra l’altro, le prove pratiche per il conseguimento del certificato di idoneità alla guida dei ciclomotori.
Con la circolare prot. 13647 del 2 maggio 2011 è stato precisato che il candidato privatista, qualora non sia proprietario del ciclomotore ovvero del quadriciclo leggero, per sostenere la prova pratica di guida, deve esibire una dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, con la quale il proprietario del veicolo autorizza il candidato all’uso dello stesso per l’effettuazione della prova d’esame.
Talune Direzioni Generali territoriali hanno evidenziato che la maggior parte delle autoscuole non è proprietaria di ciclomotori né di quadricicli leggeri e, di conseguenza, hanno chiesto se i candidati presentati dalle stesse possono sostenere la prova di guida per il conseguimento del CIGC con veicolo di proprietà del candidato o di un terzo che ne autorizzi l’uso…

Leggi la circolare del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 15/7/2011 prot. 21509

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *