Questo articolo è stato letto 0 volte

Multe in Italia? Meglio pagarle

Club automobilistici tedeschi minimizzano, il TCS no

Multati in Italia? Inutile pagare, tanto non succede niente. Non passa inosservato il «consiglio» rivolto dall’esponente di un automobile club tedesco ai conducenti germanici contenuto in un articolo pubblicato martedì dal quotidiano Süddeutsche Zeitung (vedi suggeriti). «La multa deve essere pagata entro 20 giorni» riporta il giornale citando un avviso della polizia municipale. E poi aggiunge: «Ma se non versate il dovuto non vi succederà nulla (…)

Fino ad oggi nemmeno una multa dall’estero è stata riscossa con un pignoramento». Eppure, in un Cantone come il nostro, confinante con l’Italia, qualche interrogativo si pone. Se i guidatori germanici sono sollecitati ad ignorare gli inviti di pagamento lasciati sulle auto con le multe, che ne è di quelli svizzeri e ticinesi? Abbiamo girato la domanda a Renato Gazzola, portavoce di TCS Ticino: «Noi consigliamo di pagare la multa e subito. Non vale la pena cercare di fare i furbi», rileva. Tanto più – aggiunge – che se si dovessero lasciare trascorrere i termini di legge, si rischia di pagare una sanzione ben più salata. «Da una multa di 50-60 euro si può arrivare anche fino a 500-600 euro».

Fonte: www.cdt.ch

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *