Questo articolo è stato letto 0 volte

Monza si candida a diventare capitale della sicurezza stradale

Monza capitale della sicurezza stradale. Il progetto, lanciato dalla Fia e dal suo presidente, Jean Todt, è stato presentato venerdì mattina all’interno dell’autodromo dal sindaco, Marco Mariani. L’obiettivo è di trasformare Monza, così come tutte le altre città dove si svolge un Gran Premio, in un vero e proprio laboratorio per la guida sicura.
“Alle pratiche sportive – ha commentato il primo cittadino – è assolutamente necessario abbinare le buone pratiche per una guida sicura e tutto ciò che consente la tecnologia”. Quindi, spazio a una serie di progetti, in totale nove, che dovrebbero trasformare il capoluogo brianzolo in un posto dove pedoni, ciclisti e automobilisti potranno convivere pacificamente. In particolare, Il programma prevede una serie di iniziative importanti, che fanno seguito a quelle ordinanze che hanno visto Monza in prima fila per quanto concerne il divieto di vendita e somministrazione degli alcolici ai minori di 16 anni.

Tra le principali è prevista le creazione di un campo scuola per gli alunni delle scuole materne e primarie, in cui si potranno impartire i primi insegnamenti in materia di educazione stradale. Verranno organizzati incontri con i cittadini in cui la Polizia Locale insieme a personale medico, affronterà le tematiche legate all’abuso di alcool  e droghe e ai rispettivi aspetti tossicologici.

E’ prevista inoltre una campagna di sicurezza per quanto concerne i ciclomotori. Sarà migliorata l’illuminazione di strade ed incroci, in modo da garantire una maggiore sicurezza e al tempo stesso un migliore risparmio energetico. Infine saranno istituiti dei corsi di guida sicura al fine di aumentare la prevenzione degli incidenti stradali.”La sicurezza è la nostra missione – ha concluso Simone Villa, assessore alla Viabilità -. Abbiamo già dato vita a numerose iniziative che vanno proprio nella direzione di educare e non reprimere. Vogliamo lanciare un segnale chiaro”.

Fonte: www.mbnews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *