Questo articolo è stato letto 0 volte

Roma – La risposta dei vigili: i verbali sono validi

Dopo la notizia di ieri di un annullamento delle multe estive della Polizia di Roma Capitale, oggi una nota del vicecomandante del Corpo nega: “Accertamenti legittimi”

Ieri la notizia dell’annullamento delle multe comminate questa estate dalla Polizia di Roma Capitale per l’inesattezza dei verbali. Oggi la risposta dei diretti interessati, i vigili stessi, che negano tutto e sostengono la validità delle multe. In una nota a firma di Diego Porta, vicecomandante generale del Corpo e responsabile dei rapporti con i cittadini, si legge che “in merito ad alcuni articoli apparsi su quotidiani, con i quali si pone in dubbio la validità dei verbali di accertamento, recanti l’intestazione del corpo di polizia municipale anziché corpo di polizia Roma Capitale, denominazione modificata con deliberazione della giunta capitolina n. 91 dell’1/4/2011”, la polizia di Roma capitale comunica che “gli accertamenti effettuati dal personale dell’allora corpo di polizia municipale nonché dell’attuale corpo di Polizia Roma Capitale risultano assolutamente legittimi”.

“La deliberazione G.C. 91/11 ha approvato, in base alla legge n. 42 del 5/5/2009, il cambiamento di denominazione del Corpo di Polizia Municipale di Roma in Corpo di Polizia Roma Capitale, mantenendone tutte le attribuzioni già riservate al Corpo di Polizia Municipale”, si spiega nella nota. “Ai sensi dell’art 13 della legge 689/81 e dell’art 383 del Regolamento al C.d.S. gli atti di accertamento debbono essere redatti dagli organi addetti al controllo senza la specifica necessità che venga riportata la denominazione dell’Ufficio o Comando cui essi appartengono”. Tutto falso insomma secondo i vigili, e nessuna ‘sanatoria’ dunque per chi non ha rispettato il codice della strada nei mesi estivi.

Fonte: www.iltempo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *