Questo articolo è stato letto 3 volte

Lecce, nuovi vigili urbani: 3.700 aspiranti per 32 posti

Che i partecipanti al concorso bandito dal Comune di Lecce per coprire 32 posti da vigile urbano sarebbero state molti, si era capito nei giorni di presentazione delle istanze all’Ufficio Protocollo. La conferma, però, è arrivata solo quando, una volta scaduti i termini, si è passati alla conta materiale: 3.700 l domande arrivate all’Ufficio Protocollo. Moltissime, ogni oltre aspettativa. Il numero così elevato comporterà, inevitabilmente, la preselezione. «Non l’avremmo fatta – fa sapere, infatti, il comandante della Polizia Municipale di Lecce, colonnello Donato Zacheo – se le domande fossero state cinquecento, ma superato quel limite la pre-selezione si rende necessaria per scremare sui concorrenti che, poi, potranno accedere alle prove vere e proprie del concorso».
Esattamente, la prova selettiva – consistente nella soluzione in un tempo predeterminato di una serie di quesiti a risposta multipla che verteranno su argomenti di cultura generale – era stata prevista, come recita il bando, qualora il numero delle domande fosse risultato superiore al rapporto di 14 istanze per ogni posto messo a concorso. E così è stato.

Migliaia di domande, dunque, e un sogno: diventare vigile urbano.
 Disponibili, come si è detto, 32 posti di “istruttore di vigilanza”, categoria C, a tempo indeterminato e parziale, pari a 23 ore settimanali, nel Settore Polizia Locale. 
La larga partecipazione al concorso è sicuramente un segno del tempi, effetto del difficile momento economico nel quale si cerca innanzitutto la sicurezza di un posto di lavoro, come può essere nel settore pubblico quello di agente di polizia locale. 
Infatti, il concorso bandito dal Comune, benché part-time, è, comunque, a tempo indeterminato e assicura una posizione economica stabile che solo un impiego statale di questi tempi può dare. Nemmeno la riserva del 30% dei posti riservato ai volontari in ferma breve o in ferma prefissata e alle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata, ha fatto desistere l’esercito di aspiranti vigili. 

Ora, il prossimo appuntamento per i candidati 
al concorso è fissata per il primo ottobre, giorno in cui sarà data comunicazione della sede, della data e dell’ora in cui si svolgerà la prova selettiva. La pubblicazione sul sito internet del Comune di Lecce: www.comune.lecce.it ed all’Albo Pretorio.

Fonte: quotidianodipuglia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *