Questo articolo è stato letto 2 volte

Ue: in arrivo l’alcolock obbligatorio

Se hai bevuto l’auto non parte. Il sistema c’è già, ma entro il 2013 si farà la legge

Si chiama “alcolock” ed è quel dispositivo elettronico che rileva il tasso alcolemico nel sangue del guidatore e, se questo supera una certa soglia, impedisce di avviare l’auto. Viene già utilizzato da qualche azienda di trasporti come sistema di controllo dei propri dipendenti e anche se da qualche anno alcuni costruttori lo offrono come optional (Citroen, Saab, Volvo fra gli altri), questo etilometro integrato nella chiave di avviamento non ha ancora preso piede. Potrebbe peròdiventare obbligatorio nei prossimi anni, probabilmente entro il 2020 perché la sua adozione è una delle 103 misure (fra cui il noto limite di 30 km/h nei centri urbani) che il Parlamento Europeo vuole varare nell’ambito del piano per la sicurezza stradale 2011-2020. 

ALCOLOCK PER I RECIDIVI
Il Parlamento di Strasburgo ha infatti votato pochi giorni fa una risoluzione che chiede alla Commissione Europea di varare entro il 2013una proposta di direttiva da indirizzare agli stati membri che dovranno recepirla nel Codice della Strada nazionale. Secondo i primi orientamenti europei, l’introduzione dell’alcolock come equipaggiamento obbligatorio nelle vetture sarebbe progressivo: in una prima fase riguarderebbe solo autotrasportatori e i conducenti professionali, mentre per quanto riguarda i privati potrebbe essere installato sulle auto di coloro che sono recidivi per guida in stato d’ebbrezza. Prima di allora si dovranno però definire degli standard, dal momento che i dispositivi presenti oggi sul mercato hanno caratteristiche differenti. 

IN OLANDA SI FA GIA’
Primi a muoversi sono stati gli olandesi, che hanno annunciato che una norma simile entrerà in vigore entro Natale. I “recidivi” su cui verrà rilevato un tasso superiore a 1,3 mg/dl (i limiti attuali sono 0,5 mg e 0,2 per chi ha la patente da meno di 5 anni) dovranno installare l’alcolock sulla propria auto. La nuova norma sostituirà l’attuale, che prevede il ritiro della patente per chi viene trovato al volante per la seconda volta in stato d’ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 1 mg/dl. A chi si rifiuterà di montare l’alcolock, sarà vietato guidare per cinque anni.

Fonte: www.omniauto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *