Questo articolo è stato letto 0 volte

Nuove manovre sul Codice della Strada

Presentata la legge delega per riformare l’attuale ordinamento. I tempi però sono strettissimi e l’unica cosa che sembra certa è l’introduzione del reato di omicidio stradale, che potrebbe arrivare con apposito decreto

La rivisitazione del Codice della Strada va avanti, nonostante la crisi politica del Governo. Nei giorni scorsi alla Camera dei Deputati il presidente della Commissione Trasporti, Mario Valducci, ha presentato il progetto di legge 4662. Si tratta della delega del Parlamento al Governo per presentare, entro 24 mesi, una scrittura rivista del Codice della Strada. 

La delega non è in bianco, ma contiene degli indirizzi, al primo posto dei quali figura l’omicidio stradale. Il reato scatterebbe per chi causa la morte per incidente di un’altra persona e viene trovato con un tasso alcolemico nel sangue superiore a 1,5 g/l; o anche con un tasso inferiore se non si ferma a prestare soccorso. Durissime le pene: da 8 a 18 anni di carcere, arresto in flagranza e revoca a vita della patente.
Ci sarebbero poi i consueti inasprimenti delle sanzioni che accompagnano ogni rivisitazione del Codice della Strada, ma, soprattutto, la più volte anticipata divisione dell’ordinamento in due parti: una con le norme della circolazione e un’altra con quelle tecniche.
La domanda è: si farà in tempo? Difficile rispondere.
Avevamo provato a indagare nell’estate scorsa, e c’era molto scetticismo nell’ambiente dei tecnici del Ministero dei Trasporti. Però ora sembra che verrà costituita una struttura apposita che dovrebbe mettere a punto nel minor tempo possibile il testo del decreto legislativo di revisione del Codice. E questo potrebbe cambiare le cose.
Staremo a vedere. In ogni caso l’omicidio stradale dovrebbe passare entro la fine della legislatura, visto che da più parti c’è un orientamento a introdurlo eventualmente con un apposito decreto. Ma la situazione politica muta continuamente e non è facile capire cosa succederà nel caso in cui dovesse cadere il Governo.

Fonte: www.motonline.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *