Questo articolo è stato letto 0 volte

Benzina, è colletta per le auto della polizia

Si chiederà ai cittadini in piazza di fare una donazione tramite bonifico

Le auto della polizia sono a corto di carburante e gli agenti scendono in piazza per protestare contro i tagli del governo e chiedere ai cittadini un aiuto concreto, anche di pochi euro, per acquistare il carburante necessario per l’utilizzo delle volanti e degli automezzi. Senza mettere mano al contante domani in molte piazze d’Italia si distribuirà un fac simile di cedola con scritto Obbligazione per avere maggiore sicurezza, legalità e sviluppo. “Entro poche settimane termineranno gli ultimi buoni benzina necessari per le nostre volanti, dopodiché non potremo più presidiare i quartieri della città”, si legge in una nota congiunta dei maggiori sindacati della polizia di Stato (Siulp, Sap, Ugl e Consap), della penitenziaria (Sappe, Uilpe, Fns Cisl e Ugl), del Corpo forestale (Sapaf, Ugl, Fesifo, Fns Cisl e Uil) e dei vigili del fuoco (Fns Cis, Uil VVFF, Conapo e Ugl VVFF).

A Roma, in particolare, la protesta per il taglio di altri 60 milioni di euronell’ambito del ddl stabilità, alle voci di bilancio destinate all’ordine pubblico e alle missioni, si svolgerà dalle 10 alle 18 davanti alle sedi di Camera e Senato. “La nostra mobilitazione si rende necessaria perché il governo negli ultimi tre anni non ha tenuto fede ai vari impegni presi, riducendo i comparti sicurezza e soccorso pubblico sul lastrico”, prosegue la nota, in cui si legge che gli agenti “quasi si vergognano a chiedere un contributo economico ai cittadini” in un momento di crisi come questo, “ma siamo davvero arrivati al game over”, dicono, “mentre tutti si affannano a fare i complimenti ai colleghi che eroicamente hanno difeso la Capitale (nel corso della manifestazione di sabato 15, ndr), mentre i politici continuano a fare a botte nei vari talk show televisivi, nessuno si interroga su una cosa: perché dobbiamo continuare a fare il nostro lavoro con sempre meno risorse?”.

Fonte: www.omniauto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *