Questo articolo è stato letto 7 volte

Sicurezza urbana tra ordine pubblico e polizia amministrativa: aspetti e provvedimenti interessanti. Il comune e la P.L.
A cura di R. Mangiardi

sicurezza-urbana-tra-ordine-pubblico-e-polizia-amministrativa-aspetti-e-provvedimenti-interessanti-il-comune-e-la-p-l-a-cura-di-r-mangiardi.JPG

Nell’attuale momento storico, il dibattito politico e il confronto nella pubblica opinione del nostro Paese siincentrano sempre più spesso sul problema della sicurezza. Oggi chi si occupa delle strategie della sicurezzaparla di sicurezza urbana, di sicurezza partecipata, di sicurezza sussidiaria, di sicurezza dedicata,di polizia di prossimità, di partenariati, di task force.

Occorre prendere atto che nel Paese è oramai maturata un’idea profondamente innovativa di sicurezza.Essa oggi non rientra più esclusivamente nell’ambito della sicurezza pubblica come era stata intesa tradizionalmente,ma coinvolge anche aspetti del vivere quotidiano che in precedenza, se non esclusi, eranoconsiderati per lo meno ai margini di questo fenomeno.

Le nuove competenze degli Enti locali in materia di sicurezza urbana tendono a fornire risposte all’esigenzadi “protezione sociale diffusa da alcune tipologie di rischio legate all’idea di comunità”, atteso chela definizione dei rischi specifici del contesto urbano “convive” con l’oggettotradizionale della sicurezza pubblica.

In questo contesto occorre domandarsi: c’è uno spazio per un ruolo della polizia locale, e municipale inparticolare, per la gestione dell’ordine pubblico?

La definizione di ordine pubblico, concetto ampiamente conosciuto dalla dottrina del diritto di polizia,ha dovuto attendere per avere una definizione legislativa il 1998, e, per avere una citazione di rangocostituzionale, si è dovuta attendere la riforma del Titolo V del 2001 1, con la previsione, all’ art. 117,della competenza esclusiva statale nella materia ordine pubblico e sicurezza, ad esclusione della poliziaamministrativa locale.
Ma cosa è l’ ordine pubblico?

Stando a quanto recita l’articolo 159 del Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n. 112 “Conferimento difunzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della L.15 marzo 1997, n. 59.” (Pubblicato nella G. U. 21 aprile 1998, n. 92, S.O) l’ordine pubblico va intesocome il complesso dei beni giuridici fondamentali e degli interessi pubblici primari sui qualisi regge l’ordinata e civile convivenza nella comunità nazionale, nonché alla sicurezza delleistituzioni, dei cittadini e dei loro beni.

Il medesimo articolo 159, rubricato “Definizioni”, al primo comma, precisa che le funzioni ed i compitiamministrativi relativi alla polizia amministrativa regionale e locale concernono le misure dirette ad evitaredanni o pregiudizi che possono essere arrecati ai soggetti giuridici ed alle cose nello svolgimento diattività relative alle materie nelle quali vengono esercitate le competenze, anche delegate, delle regionie degli enti locali, senza che ne risultino lesi o messi in pericolo i beni e gli interessi tutelati infunzione dell’ordine pubblico e della sicurezza pubblica…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *