Questo articolo è stato letto 20 volte

Dichiarare di aver dimenticato la patente e l’assicurazione a casa costituisce reato se il conducente non è abilitato alla guida e assicurato? La risposta negativa della Cassazione

dichiarare-di-aver-dimenticato-la-patente-e-lassicurazione-a-casa-costituisce-reato-se-il-conducente-non-abilitato-alla-guida-e-assicurato-la-risposta-negativa-della-cassazione.jpg

Non integra il delitto di falso ideologico commesso dal privato in atto pubblico (art. 483 cod. pen.), la condotta di colui che – fermato dalla Polizia alla guida della propria auto – dichiari falsamente di essere in possesso di patente di guida e di averla dimenticata a casa, non sussistendo, in tal caso, l’obbligo del privato di dire la verità, posto che il verbale della polizia, contenente le dichiarazioni del privato, non è destinato ad attestare la verità dei fatti dichiarati ed il reato in questione è ravvisabile quando l’atto pubblico, nel quale sia trasfusa la dichiarazione del privato, sia destinato a provare la verità dei fatti attestati.

Cassazione sez. V Penale, 3/11/2011 n. 39610

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *