Questo articolo è stato letto 0 volte

Nuove strumentazioni per la Polizia Municipale di Fiorano

Vengono consegnati domani mattina, 29 novembre, alla Polizia Municipale di Fiorano nuovi strumenti tecnologicamente avanzati per i controlli su strada. Nell’ottica della massima efficienza che ha contraddistinto gli ultimi mesi di attività dei Vigili fioranesi, dalla dotazione di una nuova sede all’installazione di nuove telecamere, dall’acquisto di nuovi mezzi attrezzati all’istituzione del Vigile di quartiere, anche queste nuove acquisizioni hanno lo scopo di mantenere lo stato di tranquillità e sicurezza della comunità fioranese.

 

“Puntiamo a garantire una situazione che attualmente è ben sotto controllo – spiega l’assessore alla sicurezza Alessandro Borghetti – anche attraverso la dotazione dei migliori strumenti per i nostri agenti: queste nuove apparecchiature ci aiuteranno a svolgere un ruolo di prevenzione e non di sanzione punitiva, garantendo fra l’altro una maggiore certezza e precisione dei dati e delle rilevazioni, anche a beneficio degli automobilisti stessi”.

 

Domattina verranno consegnate in sede le nuove attrezzature moderne e di ultima generazione e gli agenti saranno impegnati in una mattinata di corso di aggiornamento per il loro corretto utilizzo.

 

Il materiale che verrà posto in dotazione alla nuova sede della Polizia municipale:

 

1 – TELELASER TRU CAM ( telelaser di ultima generazione – omologato dal Ministero dei Trasporti nel giugno 2011) : il sistema è digitalizzato, la documentazione è sia filmata che fotografica ad alta definizione, i dati sono interfacciabili con software di verbalizzazione mediante la piattaforma Linus, la memoria è praticamente infinita, la documentazione protetta con una codifica, il posizionamento a GPS e munito di un monitor touchscreen dedicato, la dimensione dell’apparecchiatura è la più piccola e leggera oggi a disposizione, il misuratore è munito di un sistema di autocattura dell’infrazione e può accertare il superamento della velocità fino a 1 km di distanza. E’ utilizzabile anche nelle ore notturne.

 

2 – ETILOMETRO SERES 679 E (omologato dal Ministero): è un misuratore del grado di assunzione di alcolici da parte dei conducenti, strumento preciso e di piccole dimensioni, utilizzabile anche a basse temperature, basato sul principio del sensore IR che consente la sicurezza da possibili interferenze dovute ad umidità, solventi, idrocarburi o altro, pertanto più sicuro dei classici sensori elettrochimici;

 

3 – PRETEST (ETILOMETRO ALCOOL SENSOR FST): è una strumentazione pretest professionale (in caso di esito positivo si procede alla verifica con l’alcoltest) a cella elettrochimica: il dispositivo consente anche l’analisi quantitativa esatta di alcol nel sangue, lo strumento consente l’uso anche nei casi di persone incoscienti o non disposte a collaborare. A seguito del controllo si accendono una spia verde se non vi è alcol nel sangue, gialla se c’è è alcol nel sangue fino a 0,50 grammi/litro, rossa se c’è alcol nel sangue oltre i 0,50 grammi litro.

 

Fonte: www.sassuolo2000.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *