Questo articolo è stato letto 3 volte

Polizie locali: Premio Eccellenza 2011 alla Polizia provinciale di Bologna

Il Corpo della Polizia provinciale di Bologna sarà insignito del ”Premio all’Eccellenza 2011” giovedì 1° dicembre a Bergamo, durante l’ottava edizione della manifestazione nazionale della Polizia Locale “Urban Police”. Lo ha annunciato la presidente Beatrice Draghetti durante il Consiglio provinciale di oggi pomeriggio.

 

Il Premio, che sarà consegnato alla Comandante Maria Rosaria Sannino e ai componenti del Corpo di Polizia provinciale, conferisce annualmente un riconoscimento a sei Comandi, scelti a livello nazionale, i cui operatori si siano distinti in attività di rilievo secondo la casistica prevista nel regolamento: servizi a favore della propria comunità e in aiuto delle fasce deboli della popolazione; efficienza organizzativa e operativa del Corpo; accrescimento del prestigio della categoria; realizzazione di programmi formativi di particolare qualità.

 

La Polizia provinciale di Bologna riceverà il Premio grazie all’intervento di polizia giudiziaria effettuato nell’agosto 2010, quando, all’interno di un’area protetta, sventò un’azione di bracconaggio. Oltre ad evitare il sicuro abbattimento di fauna selvatica protetta, l’intervento portò al sequestro di un ingente quantitativo di armi irregolari (6 fucili da caccia e numerose armi da taglio) e di munizioni (oltre 10.000 cartucce) e alla denuncia di 3 persone.

 

Le munizioni erano occultate senza alcuna precauzione, in parte in un casolare di campagna utilizzato dai bracconieri come base logistica, in parte (le oltre 10.000 cartucce) nell’officina meccanica di uno di loro attrezzata per lavorazioni metalliche.

 

«La detenzione di un tale quantitativo di materiale esplosivo in un luogo chiuso – sottolinea la Comandante Maria Rosaria Sannino – in cui inoltre si utilizzavano normalmente attrezzature per lavorare metalli rendeva la situazione altamente pericolosa per l’elevata probabilità di innesco di scintille e conseguenti esplosioni con gravi conseguenze per le persone e l’intero edificio».

 

«Le indagini – prosegue Sannino – hanno permesso anche di scoprire un importante giro di compravendita e cessione armi tra cacciatori amici che eludevano le denunce alla locale autorità di Pubblica Sicurezza e sono pertanto stati denunciati all’Autorità giudiziaria».

 

Insieme alla Comandante alla cerimonia di premiazione interverranno tutti quanti parteciparono all’azione: Ispettore Maurizio Musolesi, Ispettore Claudio Rimondi, Agenti Andrea Cacciari, Davide Buttazzi, Angela Naldi, Tommaso Fulgaro. A loro sarà consegnato il trofeo “Premio all’Eccellenza 2011” con attestato nominativo unitamente alla premiazione speciale al Comando di appartenenza.

 

CORPO DI POLIZIA PROVINCIALE


Il Corpo di Polizia provinciale è stato istituito nell’aprile 1984 in risposta alla trasformazione delle storiche figure del “Guardiacaccia” e “ Guardapesca”. Nell’ottobre 2002 è stato dotato di un nuovo regolamento in ottemperanza alla L.R. n. 3/1999 che attribuisce alle Province funzioni specifiche di polizia locale nelle materie di competenza.

 

In particolare il Corpo svolge le seguenti funzioni ed attività:

– vigilanza sulla caccia, pesca, flora e prodotti del sottobosco;
– vigilanza per il benessere degli animali d’affezione;
– vigilanza in materia ambientale;
– controllo faunistico;
– accertamento dei danni causati dalla fauna selvatica alle coltivazioni agricole;
– censimenti;
– sviluppo di progetti nei confronti di specie meritevoli di tutela prioritaria;
– coordinamento del volontariato.
 

Svolge inoltre servizi di Polizia stradale e gestisce postazioni di controllo elettronico della velocità collocate in talune strade provinciali.

 

Nel campo della Protezione civile collabora con le forze dello Stato ed altre forze di Polizia Locale su disposizione del Presidente e/o su richiesta delle restanti Autorità competenti.

 

L’attività di vigilanza in materia ambientale viene svolta in stretta collaborazione con i tecnici del Settore Ambiente ed attraverso un coordinamento con altri Enti preposti (es. ARPA, AUSL).

 

Il Corpo è costituto da un Dirigente-Comandante, 9 Ispettori; 30 Agenti e 10 amministrativi.

 

Fonte: www.modena2000.it

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *