Questo articolo è stato letto 0 volte

Traffico in tempo reale, la rivoluzione viaggia in rete

Al debutto il sistema VAI, “Viabilità Anas integrata” disponibile per Iphone, Ipad e Android. Ciucci: “Certezza dell’informazione per garantire sicurezza del viaggio”

Ci siamo: combattere il traffico  da oggi è un po’ più facile: il caos degli ingorghi in tempo reale (oltre ai siti www.stradeanas.it/traffico) sbarca grazie all’applicazione ‘VAI’ su tutti gli smartphone e i tablet. La nuova App è disponibile gratis per Android, Ipad e Iphone all’indirizzo www.stradeanas.it/vaiapp) e costituisce davvero un passo avanti perché è proprio sui dispositivi mobili che le informazioni sul traffico sono più utili.

“La nuova applicazioni VAI dedicata agli smartphone e ai tablet  –  ha spiegato infatti affermato Pietro Ciucci, amministratore unico dell’Anas  – è uno strumento innovativo che mette insieme più fonti in un’unica interfaccia disponibile per tutti gli utenti in movimento: i messaggi di traffico e le informazioni del sistema satellitare di rilevazione Octotelematics. Nei primi giorni di sperimentazione – ha proseguito Ciucci –  già alcune centinaia di utenti hanno scaricato l’applicazione da App Store e da Android Market, esprimendo giudizi positivi sulle funzionalità e sulla qualità delle notizie ottenute. VAI, infatti, fornisce informazioni georeferenziate sul traffico in tempo reale, sulla presenza dei cantieri e sugli eventi stradali (rallentamenti, ostacoli, carichi dispersi)”.

Dal punto di vista pratico tutto è facile e intuitivo: all’apertura della nuova applicazione, la mappa si posiziona automaticamente in corrispondenza della posizione dell’utente con informazioni che vengono aggiornate ogni 5 minuti e con la possibilità – selezionando il pulsante “regionale” – di accedere all’elenco delle regioni italiane dalle quali scegliere quella di interesse. Non solo. C’è anche il pulsante “Ultima ora”, alimentato da un servizio ad hoc che fornisce una panoramica delle informazioni di maggiore rilievo per il traffico dell’ultima ora. 

“Negli ultimi anni –  ha continuato l’Amministratore di Anas – il cuore del mercato dell’informatica si è nettamente spostato verso il concetto di mobilità e, oltre agli smartphone, hanno fatto il loro ingresso anche i tablet. Di conseguenza, abbiamo pensato di sviluppare l’applicativo VAI per iPhone 3G e successivi, iPad 1 e successivi e Android 2.2 e successivi. Ed entro il 2015, secondo uno studio di settore, un telefono su due sarà uno smartphone e il traffico mobile si moltiplicherà di ben 12 volte entro il 2016 rispetto ad oggi”. 

“L’Anas  –  ha concluso l’Amministratore Ciucci – è al passo con l’innovazione tecnologica. La nuova applicazione, realizzata con le proprie forze interne, è l’espressione di quel processo continuo e costante di innovazione e trasformazione che l’Azienda ha saputo realizzare nel corso degli ultimi anni per offrire certezza dell’informazione e, quindi, garantire la sicurezza del viaggio”.

Fonte: www.repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *