Questo articolo è stato letto 1 volte

Assessore Umbria, fondamentale formazione Polizia Locale

La “ferma volonta’ di proseguire le attivita’ di formazione, fondamentali per lo sviluppo del ruolo assunto dalla polizia locale negli ultimi anni” e’ stata espressa dall’assessore alla sicurezza e polizia locale della Regione Umbria, Fernanda Cecchini che, insieme all’amministratore unico della Scuola umbra di Amministrazione pubblica, Alberto Naticchioni, ha partecipato alla giornata conclusiva del corso di formazione manageriale per i comandanti e responsabili di polizia locale organizzato dalla Scuola umbra di Amministrazione Pubblica. L’assessore Cecchini ha sottolineato l’importanza sempre maggiore che, nelle politiche pubbliche, riveste l’azione della polizia locale “per l’elevato impatto che ha sulla vivibilita’ delle citta’ quale fondamentale presidio per la sicurezza, il rispetto della legalita’, l’ordine e la buona convivenza civile”. “Una buona politica pubblica – ha detto -, deve pertanto investire nel qualificare la formazione”.

Alberto Naticchioni, nel ringraziare i comandanti e i responsabili della polizia locale che hanno partecipato al corso, ha riscontrato la “grande soddisfazione” da parte di tutti rispetto a questo progetto manageriale, il primo – ha ricordato – organizzato dalla Scuola di polizia locale, che ha gia’ al suo attivo piu’ di venti attivita’ nell’ambito del programma di formazione approvato dalla Giunta regionale nel giugno 2010. Il percorso formativo si e’ svolto tra aprile e novembre 2011 e’ stato progettato per fornire le conoscenze dei nuovi modelli manageriali e dei nuovi supporti operativi, trasferire tecniche e strumenti efficaci a supporto del ruolo, rafforzare le capacita’ manageriali ed organizzative, sviluppare comportamenti ed atteggiamenti mentali coerenti con i processi di cambiamento in atto, migliorare la capacita’ di fare squadra tra il comandante e i suoi diretti collaboratori e infine favorire lo sviluppo di una rete integrata tra i comandanti in Umbria.

Fonte: www.agi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *