Questo articolo è stato letto 0 volte

Benevento – Assemblea dei vigili urbani: ‘L’amministrazione ha fallito, ci mancano anche le divise’

polizia_municipale2

I dipendenti del corpo della Polizia Municipale o, come la definiscono alcuni di loro, dell’azienda Angelo Mancini in bancarotta, si sono riuniti, presso la sede centrale di Via Santa Colomba, per concordare azioni future volte a ricordare all’amministrazione locale lo stato pietoso in cui versa il corpo di polizia.

 

Uno dei dipendenti ci spiega che i motivi principali che hanno portato alla convocazione dell’assemblea, riguardano la mancanza delle divise invernali per tutti i vigili: “La situazione è inamissibile. Il dirigente comunale avvocato Angelo Mancini, proprietario del corpo di polizia municipale, ci aveva promesso le divise che, ad oggi, non sono ancora arrivate e con queste temperature per noi è impossibile lavorare con le divise estive”.

Il  vigile continua: “mancano le auto, alcune sono rotte e ci dicono che non ci sono soldi per ripararle; come facciamo a svolgere in maniera regolare il nostro lavoro?”

 

Non solo il problema delle divise invernali e dei mezzi da utilizzare,  ma anche la questione della mancanza d’organico preoccupa i dipendenti. “Le forze in campo non raggiungono neanche le 50 unità, quando dovrebbero essercene almeno il doppio. In più molti dei dipendenti sono costretti, dal dirigente Mancini, dietro a una scrivania, mentre altri che da sempre, causa malattie croniche, erano dietro una scrivania, sono costretti a scendere in strada. Chissà, sarà accaduto qualche miracolo, o qualche promessa di redenzione per l’anno prossimo. L’ammistrazione del nostro corpo di polizia è fallimentare”.

Come si evince dalle parole di questo vigile, il malcontento all’interno del corpo ha raggiunto livelli altissimi. Già tempo fa intervistammo uno degli ispettori capo della Polizia Municipale che ci segnalò i diversi problemi del Corpo e non solo. Una soluzione potrebbe essere l’arrivo, promesso per l’inizio del 2012, di un comandante.

 

Intanto le festività natalizie in arrivo promettono folla o, come amano definirila alcuni editorialisti beneventani, movida sfrenata che riproporanno il problema della presenza delle forze dell’ordine a presidio della zona. Su questo argomento il dipendente da noi intervistato risponde: “Soldi non ci sono per pagare gli strordinari, ma credo che l’amministrazione proverà comunque a convincere qualcuno a lavorare in quei giorni anche senza la sicurezza e il compenso necessario. Credo che non sarà facile convincerli visto che ora siamo più compatti nel rivendicare condizioni di lavoro che ci permettano di espletarlo in modo corretto e sicuro”.

Naturalmente di concorsi e assunzioni neanche a parlarne!

 

Fonte: www.bcrmagazine.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *