Questo articolo è stato letto 3 volte

Modena – Scoprirono canile abusivo: encomi alle vigilesse

L’operazione coordinata dalla procura della Repubblica di Modena e condotta dalla polizia municipale di Modena e del distretto ceramico che ha portato al maxi-sequestro di 356 cani di razza è arrivata ieri in consiglio comunale a Formigine con la consegna di un importante riconoscimento alle agenti coinvolte. 

Il sindaco Franco Richeldi, a nome di tutto il consiglio comunale, ha attribuito un encomio alle due agenti della polizia municipale Serena Baschieri e Costanza Fochetti e il comandante della polizia municipale Mario Rossi ha elogiato la responsabile del canile intercomunale di Magreta, Cristina Balugani, per la professionalità, la sensibilità e l’impegno profuso per ospitare nella struttura numerosi degli animali sequestrati. Il maxisequestro sta rivelando aspetti ben più gravi. «L’operazione è nata proprio dal lavoro di indagini delle nostre operatrici e, grazie alla loro professionalità, abbiamo potuto compiere un’operazione in grande stile che ha coinvolto più di 40 agenti – ha sottolineato Rossi —. Ma il fenomeno è di dimensioni imponenti e va ben oltre i maltrattamenti, ci sono risvolti con reati pesanti che partono dal lavoro nero fino a coinvolgere aspetti molto più gravi che non possiamo rivelare perché le indagini sono ancora in corso».

Fonte: www.ilrestodelcarlino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *