Questo articolo è stato letto 6 volte

Omissione di soccorso e fuga – veicolo raggiunto dal conducente del ciclomotore urtato – configurabilità dei reati previsti e puniti dall’articolo 189 – rappresentabilità delle lesioni ed elemento soggettivo.
Cassazione sez. IV Penale, 22/11/2011 n. 43019

omissione-di-soccorso-e-fuga-veicolo-raggiunto-dal-conducente-del-ciclomotore-urtato-configurabilit-dei-reati-previsti-e-puniti-dallarticolo-189-rappresentabilit-delle-lesioni-e.jpg

In tema di circolazione stradale, l’elemento soggettivo del reato di cui all’art. 189 comma sesto del codice della strada (punito solo a titolo di dolo) ricorre quando l’utente della strada, al verificarsi di un incidente – idoneo a recar danno alle persone e riconducibile al proprio comportamento – ometta di fermarsi per prestare eventuale soccorso, non necessario per contro essendo che il soggetto agente abbia in concreto constatato il danno provocato alla vittima.

Leggi la sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *