Questo articolo è stato letto 4 volte

Assisi – Aumento tfr vigili urbani, Freddii: ”Giusto riconoscimento”

polizia_municipale2

«Dopo numerose riunioni per verificare la fattibilità ed un serrato confronto all’interno della maggioranza – afferma in una nota Rino Freddii – si è convenuto, in continuità con gli anni precedenti, di non mettere le mani in tasca ai cittadini, di non aumentare cioè tasse e tariffe, né tantomeno di introdurne di nuove.

 

Il raggiungimento di questo obiettivo sarà reso possibile grazie al nuovo approccio alla stesura del bilancio sia da parte di noi amministratori che dei dirigenti e funzionari.
La situazione di crisi generale, che tocca anche il nostro territorio, ci ha suggerito infatti, contrariamente a quanto fatto fino ad oggi, di considerare il rendiconto dell’anno precedente non più come punto di partenza imprescindibile per le scelte da effettuare, bensì come mero strumento di analisi.

 

La competenza, il grande senso di responsabilità e la coesione tra le forze di governo permetteranno certamente di ottimizzare le entrate e le uscite, di ridurre gli sprechi e consentiranno di prestare la massima attenzione al sociale e al mondo del lavoro.

Sicuramente parte della minoranza è venuta a conoscenza di questo nuovo modo di progettare il futuro della nostra comunità e “teme” che riusciremo a raggiungere gli obiettivi prefissati.
Tanto è vero che è cessata sulla stampa la litania bartoliniana «metterete nuove tasse, aumenterete le tariffe» e si è spostata l’attenzione sulla questione relativa alla liquidazione aggiuntiva ai Vigili Urbani.
Per il Sindaco e per noi della maggioranza non è «menefreghismo e mancanza di rispetto nei confronti di tutti», ma si tratta del giusto riconoscimento all’impegno e alla professionalità della Polizia Municipale, chiamata sempre più spesso a garantire il regolare svolgimento delle numerosissime manifestazioni che vedono protagonista la città di Assisi. Rafforzare la motivazione individuale ed affermare la cultura meritocratica sono i due criteri di riferimento a cui stiamo dando sempre maggiore rilevanza nella nuova gestione del personale comunale.»

 

Fonte: www.vivereassisi.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *