Questo articolo è stato letto 0 volte

Milano – Ladri in fuga dopo un furto investono un vigile urbano

auto_pm

Contuso in ospedale. Ieri mattina tre banditi hanno tamponato un’auto della Polizia municipale e investito uno dei due agenti a bordo, di 42 anni: se l’è cavata con alcuni traumi.

 

A meno di un mese dalla morte di Nicolò Savarino, il vigile urbano investito da un Suv il 12 gennaio, altri due agenti della Polizia locale sono rimasti feriti durante un’operazione in città.

Ieri mattina tre ladri hanno tamponato la loro auto e investito uno dei due vigili a bordo. I banditi sono riusciti a fuggire mentre gli agenti sono stati portati in ospedale, per fortuna non in gravi condizioni.

Sembra la scena di un film d’azione, ma è tutto vero: ieri verso le 10.45 in zona Navigli c’è stato un inseguimento rocambolesco tra un’auto della Polizia municipale e una Mégane con a bordo tre ladri che avevano appena rapinato il negozio d’antiquariato “Il Borghetto” di via San Maurilio, in pieno centro, portando via due pregiati corni di rinoceronte.

 

I vigili hanno notato la Mégane correre a velocità folle in Porta Romana. L’hanno seguita e dopo diversi chilometri, in viale Gorizia (zona Ticinese), sono stati speronati dai banditi. Contusi, gli agenti sono scesi dall’auto. Uno di loro (42 anni) è stato investito dalla Mégane. Il collega, allora, ha sparato due colpi di pistola contro i pneumatici, ma i ladri sono riusciti a fuggire. L’auto, con targa francese, è stata ritrovata nel parcheggio dell’Oviesse di via Gentilino: la scientifica sta rilevando le impronte. Per il comandante dei Vigili urbani milanesi Tullio Mastrangeli quello di ieri è stato “un tentato omicidio”.

L’assessore alla Sicurezza del Comune Marco Granelli si è complimentato con gli agenti: “Hanno agito bene, limitando il più possibile i danni”.

 

Fonte: city.corriere.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *