Questo articolo è stato letto 2 volte

Milano – Rapina sparando a salve: immobilizzato dai vigili urbani

vigili_urbani_armati

Un balordo 22enne rapina il titoloare di un noto bar del centro in viale Pasubio. Poi scappa, facendo esplodere alcuni colpi a vuoto. C’è panico, ma è una pistola a salve.

 

Un rapinatore, Valerio M., di 22 anni, è stato arrestato dopo un breve inseguimento dai vigili che si trovano a presidio degli ingressi della Ztl. Intorno alle 11 in viale Pasubio, ha incrociato un uomo di 59 anni, titolare di un noto bar del centro, in compagnia del nipote.

 

Subito gli ha urlato di consegnare l’orologio d’oro e i contanti, ma l’uomo ha rifiutato. Vedendo che tentennava, il rapinatore ha esploso ad altezza uomo due colpi a salve dalla pistola che puntava verso i due. Stordito e impaurito, a quel punto, il rapinato ha consegnato tutto. Il giovane quindi è scappato a piedi, inseguito dal nipote, fino a quando è giunto in via Marsala, davanti all’ingresso dell’Area C, dove stazionano sempre delle pattuglie di vigili. Gli agenti sono intervenuti, inseguendolo, ma lui ha continuato a correre puntando anche l’arma contro i ‘ghisa’.

 

Si é sentito un botto, ma dopo la ricostruzione dell’accaduto non sembra che si sia trattato di un colpo della pistola a salve. Alla fine, comunque, i vigili, senza estrarre la pistola d’ordinanza, e lo hanno immobilizzato.

 

Fonte: www.milanotoday.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *