Questo articolo è stato letto 0 volte

Neve, Bologna in ‘panne’. Municipale: ‘Sommersi dalle chiamate’

neve_traffico

Nonostante i disagi registrati per le strade, “il piano neve è attivo” si difende il Comune. Disservizi nello sgombero delle vie? “La ditta appaltatrice non abbastanza efficiente”.

 

“Siamo tempestati di telefonate – ci dicono dal centralino della polizia Municipale – non abbiamo particolari incidenti da segnalare, ma tutta la città è in tilt per la neve, con zone più critiche sui colli. Fra rami che cadono e circolazione impossibilitata i cittadini ci chiamano per richiedere interventi. La responsabilità è da attribuire alla ditta che ha vinto l’appalto per operazioni di spazzaneve e spargimento di sale e che non sembra essere in grado di gestire la situazione”. L’azienda in questione non risponde alle telefonate e la sua omonima, che s occupa di altro, ha registrato un boom di chiamate da persone arrabbiate: “Non siamo noi – dicono- non chiamate più!”

 

LA COMUNICAZIONE DEL COMUNE SUL PIANO NEVE. Merola posta su Facebook il comunicato stampa sull’emergenza neve e sul piano messo in moto da Comune: “In considerazione delle precipitazioni a carattere nevoso l’Amministrazione comunale ha disposto l’avvio della procedura prevista per il “Piano neve” a partire da ieri mattina. Alle 10 di ieri è iniziata la salatura delle strade cittadine, a partire da quelle collinari e dalle principali radiali in città, utilizzando 32 mezzi spargisale in azione ininterrottamente per tutta la notte, e tuttora impegnati. In totale, finora, sono state sparse 1.300 tonnellate di sale sull’intera rete viaria comunale (950 chilometri di strade)”.

 

SPAZZANEVE IN AZIONE DA IERI. Dalle 16 di ieri sono entrati in azione 15 mezzi spazzaneve (trattori con lame) in collina e 70 pale sulle principali direttrici in pianura. Dalle 18 di ieri tutti i 186 mezzi spazzaneve sono in azione sulle direttrici principali e su quelle secondarie; alle 3 di questa mattina le strade risultavano libere da cumuli di neve. Dalle 3 alle 4 di questa mattina le precipitazioni nevose si sono intensificate e lo strato di neve depositato è risultato essere di 20 centimetri. I mezzi spazzaneve hanno ripreso a pulire le strade: prima le direttrici principali, poi quelle secondarie. Alle 4 di questa mattina sono entrati in azione le squadre composte da 50 operatori per la spalatura manuale. Alle 10 di questa mattina risultavano essere caduti mediamente 25 centimetri di neve in centro e 30 in periferia. Per la sicurezza pubblica su tutte le arterie stradali con rischio di incidenti e difficoltà per il transito dei veicoli di soccorso, il Comune attraverso ordinanza ha disposto il divieto di circolazione dei veicoli con massa superiore a 7,5 tonnellate (eccetto veicoli di pubblico soccorso ed emergenza e veicoli adibiti al trasporto pubblico), ivi compreso il transito dei trasporti e veicoli eccezionali, sull’intero sistema viario del comune dalle 2 di questa mattina, fino a cessate esigenze e salvo rivalutazione sulla base di costante monitoraggio in relazione all’evolversi del fenomeno”.

 

LAMENTELE DEI CITTADINI. Ma in risposta al post del sindaco, c’è già qualcuno che avrebbe qualcosa da obiettare: “Ci sono 40 cm di neve solo sui marciapiedi…allucinante….non posso uscire”, e ancora “Aiuto, qui a Corticella non ci si muove!!!”, “In tutte le città d’Italia le scuole , sopratutto quelle dell’infanzia sono chiuse (anche dove non c’è neve) perchè a Bologna no? Forse si aspetta che raggiunga il metro di altezza?”.

 

DISAGI PURE IN CENTRO . Nonostante l’allerta neve, sono molti i disagi in città sia per chi è a piedi che per chi ha scelto di usare comunque l’automobile. Scivoloni sotto i portici (in particolare in via San Vitale (nei punti in cui ci sono le rampe) e in Strada Maggiore: anche nelle centralissime vie frequentate quotidianamente da pedoni, come via Calzolerie, via Clavature, vie Pescherie Vecchie e limitrofe la situazione è diventata difficile per la presenza di lastre di ghiaccio. “Non capisco perchè non abbiano pulito le strade – commenta una pensionata residente in centro – o almeno sparso del sale. Avrei voluto godermi una passeggiata sotto la neve, ma ho il timore di cadere e farmi male. Fra poco ci troveremo di fronte al solito paciugo, ma non è colpa di nessuno!”.

 

TESTACODA . Molti automobilisti in crisi fra le vie e soprattutto i vicoli del centro storico, dove lo spazzaneve non è passato: è il caso di vicolo Broglio, che collega Strada Maggiore a Via San Vitale (e il piccolo parcheggio di Piazza San Michele) dove nella mattinata sono stati avvistai (e documentati) ben due testacoda: qualche difficoltà per rimattersi in carreggiata, e il tutto si è risolto con una piccola congestione. Nel frattempo i residenti fanno da sè: “Oltre a togliere la neve davanti alla mia porta di casa, dovrò spazzarla via anche dalla strada. Mi chiedo come mai non siano passati a pulire la strada – si domanda la signora Luisa T. – è vero che è solo un vicolo, ma è anche vero che è frequentato sia da pedoni che dalle auto”.

 

OSPEDALI. L’Ausl di Bologna comunica che i suoi 9 ospedali stanno funzionando regolarmente e, almeno sinora, non sono segnalati particolari disagi, se non piccoli problemi di viabilità interna nelle strutture più grandi (Bellaria, Maggiore). Al momento non si registrano particolari problemi neanche nei Pronto Soccorso. Qualche disagio si registra, invece, in alcune zone della Provincia, in particolare nelle zone di montagna, per difficoltà di accesso ai Poliambulatori.

 

Fonte: www.bolognatoday.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *