Questo articolo è stato letto 0 volte

Sicurezza stradale: con la cannabis aumentano gli incidenti

Non è certo la scoperta del secolo, ma i risultati della ricerca di una università canadese confermano un’ovvieta: mettersi al volante dopo aver consumato droghe leggere è pericoloso. La Dalhousie University ha, infatti, evidenziato un legame tra l’utilizzo di cannabis e gli incidenti stradali.

In Italia le campagne stampa sulla sicurezza stradale puntano sull’abuso di alcol, ma anche le droghe leggere sono un pericolo reale per chi si mette alla guida. Mentre un bicchiere di troppo provoca euforia e porta gli automobilisti a essere troppo sicuri e imprudenti, una canna fa l’effetto opposto, rendendo stanchi e riducendo la capacità di reazione al volante.

La Dalhousie University, infatti, ha raccolto i dati riguardanti un campione di quasi 50.000 automobilisti e i dati sono inequivocabili. Il consumo di cannabis nelle ore immediatamente precedenti la guida provoca un rallentamento delle capacità di guida e dei riflessi e un aumento del rischio di incidenti del 50% rispetto a chi si mette al volante sano.

Fonte: dallapartedichiguida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *