Questo articolo è stato letto 1 volte

I paradossi della Polizia Municipale di Messina

vigili_traffico2

Solo nella Polizia Municipale di Messina, tutto il personale impegnato nei servizi di viabilità è costretto a subire Condizioni operative e sistematica programmazione giornaliera dei servizi, infatti, la destinazione del turno di servizio, avviene “per tutto il personale”, con comunicazione giornaliera, procurando gravi disagi allo stesso, nel normale svolgimento della vita quotidiana rendendo di fatto notevolmente difficoltoso, per non dire impossibile, lo svolgimento di una normale vita extralavorativa.

Tutti i giorni, solo dopo le 13 è possibile sapere se il turno spettante inizia tra 11 ore, e cioè alle ore 24, oppure alle 7 dell’indomani, oppure alle 14 oppure alle 18. Tutti i giorni programmazione giornaliera dei servizi. A volte si finisce il turno il martedi alle 14 per poi apprendere dai servizi che a mezzanotte con l’inizio del nuovo giorno di mercoledi, a sole 10 ore di distanza, devi essere nuovamente sul posto di lavoro sperando e pregando che anche questa volta vada tutto bene!!! Tutte le forze di polizia hanno una programmazione mensile. Solo la Polizia Municipale di Messina riesce a programma ad ore”.

 

Questo quanto denuncia il coordinatore provinciale del C.S.A., Pietro Fotia.

Di seguito il testo integrale della lettera indirizzata  al Sindaco,  On. Buzzanca, all’Assessore alla Viabilità ed al  Lavoro e al Comandante e Vice Comandante della Polizia Municipale

 

Per  l’ennesima  volta  Siamo  costretti  a  rilevare  ed  a  denunciare  come  il  personale  contrattista,  da  quasi  diciassette  mesi  (4  Ottobre  2010)  inserito  a  pieno  organico  ed  a  pieno  titolo  nel  corpo di P.M.  e  che  di  fatto,  indubbiamente,  sta  offrendo  un  valido  contributo  alla  grave  carenza  di  personale  con  l’utilizzo  continuo  in  tutti  i  servizi  (in particolare in quelli più gravosi e dispendiosi),  si  trova  ad  operare  in  condizioni  di  grave  disagio  non  potendo  neanche  accedere  a  tutti  gli  istituti  contrattuali  riservati  alla  totalità  degli  agenti,
La scrivente O.S. non esita a definire PARADOSSALE il mancato utilizzo del personale “contrattista”,  transitato nei ruoli della Polizia Municipale, nella totalità dei servizi, compresi  quindi  i  turni   “domenicali e   festivi”.
Nonostante  tutti  gli  impegni  assunti  dall’Amministrazione;
Nonostante  le  nostre  note  del  13/6/11, 18/7/11,  9/11/11 e 16/12/11 ;
Nonostante  l’attribuzione  della  P.S e la consegna delle armi,
Nonostante le precise disposizioni del Sig. Comandante del 03 dicembre 2011,  prot. Gen. 320838 ove disponeva l’impiego degli agenti nei servizi notturni, serali, domenicali e festivi  a far data dal 5 dicembre 2011
Nonostante sia stata acquisita la richiesta del dirigente Area Coordinamento Risorse interne  n° 39724-2011  relativa alla quantificazione della somma necessaria alla corresponsione del salario accessorio per  66  unità,  riscontrata poi con nota n° 42512-2011.
Nonostante la non discutibile necessità e la disponibilità delle risorse (anche  se fosse  vero che il “Fondo” non sia stato formalmente assegnato, la fattispecie dovrebbe riguardare tutti gli agenti indistintamente, e non solo i “contrattisti”), cosi’  come  qualche “solerte” funzionario continua a riferire  e  ad argomentare in merito, escludendo da tale tipologia di servizio il personale di cui trattasi.

 

Purtroppo, ancora oggi si deve constatare che, rimangono senza soluzioni le gravi problematiche   legate a:

 

1) Mancato  utilizzo  nei  servizi  “Domenicali”  e   “Festivi”.

2) Condizioni operative e sistematica programmazione giornaliera dei servizi, infatti, la destinazione del turno di servizio, avviene “per tutto il personale”,  con comunicazione  giornaliera, procurando  gravi  disagi allo stesso, nel normale svolgimento della vita quotidiana rendendo di fatto  notevolmente  difficoltoso  lo  svolgimento  di  una  normale  vita.

3) Attribuzione  Buoni  Pasto,   Operatori   Polizia   Municipale.

4) Patente  di  Servizio.

 

Non  esitiamo  a  definire tutto il personale in questione vittima di discriminazione e disinteresse da parte degli organi competenti che non ne consentono  quell’utilizzo razionale che era la finalità delle assunzioni effettuate in mobilità interna e delle nuove qualifiche assegnate.
Alla  luce  di  quanto  esposto,  nonché  del  fatto  che la collettività messinese  non  può  certamente  tollerare  il sottoutilizzo  di  personale  volenteroso  in  un  settore  già  abbastanza  in  sofferenza,  si  chiede  alle SS.LL in indirizzo, a provvedere  sulla  materia  al  fine  di  scongiurare  l’instaurarsi  di  spiacevoli  e  dure vertenze  ormai  dietro  l’angolo.

 

Fonte: www.messinaweb.tv

Fonte:

One thought on “I paradossi della Polizia Municipale di Messina

  1. Ho letto con grande interesse l’articolo ben sviluppato. Ma relativamente alle gravi problematiche di cui al punto 2, posso asserire che nelle altre Forze di Polizia, nel mio caso Carabinieri, la programmazione dei turni di servizio, avviene giornalmente, la sera dopo le 18:00, sai il turno del giorno dopo, anche se inizia alle ore 24:00 o alle ore 01:00. Solo per Comandi più grandi, esempio Tenenze, Compagnie, la programmazione è settimanale, solo per i Nuclei Radiomobili, (dalle 20 unità in su) che io sappia, si adotta la programmazione Mensile.
    Quindi la dichiarazione:
    “Tutte le forze di polizia hanno una programmazione mensile. Solo la Polizia Municipale di Messina riesce a programma ad ore”.
    È da dichiararsi errata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *