Questo articolo è stato letto 0 volte

Lecce, incentivi a chi rispetta il Codice della Strada

“Negli ultimi anni la città di Lecce è stata teatro di gravissimi incidenti stradali. Sulle circonvallazioni, in viale Otranto, Viale Aldo Moro e altre vie cittadine sono tristemente segnalati in modo evidente tanti episodi tragici che hanno coinvolto giovani e giovanissimi.”
 
Lo afferma Paolo Pagliarocandidato sindaco per le primarie del centrodestra, che così prosegue: “L’amministrazione comunale da noi guidata vuole rendere le strade urbane un circuito sicuro e agevole per tutti, a cominciare dal sabato sera, quando il rischio, si sa, è sempre molto alto.
 
La polizia municipale sarà chiamata a controlli severi nell’ottica della prevenzione, e non repressione, incentivando con speciali iniziative l’uso corretto dei motocicli e dell’autovettura.
Chi non rispetterà le regole sarà sanzionato, ma chi, invece, sarà attento e corretto sarà premiato. Il Comune attraverso una speciale “young card”, premierà tutti coloro che risulteranno in regola al momento del controllo. Si tratta di incentivi, o bonus da utilizzare negli acquisti, o negli ingressi a cinema e pizzerie o pub.
 
Chi rispetterà il codice della strada avrà un vantaggio nella sua economia personale o di gruppo, con speciali convenzioni che l’Amministrazione sottoscriverà con gli operatori del commercio e i pubblici esercenti che hanno a cuore le sorti dei nostri ragazzi (ovvero tutti). E sarà lo stesso Comune insieme al corpo della polizia municipale a offrire tali benefit.
 
Il sabato sera, tutti gli ingressi e le uscite terminali di Lecce saranno controllate, ma sarà rafforzato anche il dispositivo di verifica elettronica delle infrazioni con personale operativo al momento dell’azione sanzionatoria.
 
Siamo certi che la guida a Lecce sarà, nel giro di poco tempo, una questione di intelligenza e di convenienza per tutti. Per noi l’amministrazione pubblica deve essere improntata all’insegna della premialità. Con noi non prevarrà mai la politica della repressione, ma l’ottica dell’incentivazione dei buoni comportamenti. La qualità della vita comincia dal riconoscimento del merito”, conclude Pagliaro.

Fonte: www.salentopocket.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *