Questo articolo è stato letto 1 volte

Controversie sulle operazioni di accertamento effettuate da agenti del Corpo di Polizia Locale – ricorso giurisdizionale. TAR Lazio, Roma, 27/1/2012 n. 913

controversie-sulle-operazioni-di-accertamento-effettuate-da-agenti-del-corpo-di-polizia-locale-ricorso-giurisdizionale-tar-lazio-roma-2712012-n-913.jpg

In sede di giurisdizione amministrativa, sono impugnabili soltanto i provvedimenti emessi da autorità amministrative nell’esercizio delle attribuzioni loro conferite per il soddisfacimento di determinati e concreti interessi pubblici. Per tale ragione non possono ritenersi oggetto di ricorso, nella stessa sede giurisdizionale, atti che costituiscono soltanto mere operazioni di accertamento effettuate da agenti del Corpo di polizia locale, privi di competenza all’adozione di atti di amministrazione attiva (cfr., tra le tante, TAR Lazio, Roma, sez. I-quater, 25.6.2008, n. 6167; TAR Campania, Napoli, sez. II, 21.11.2006). (fattispecie relativa all’impugnazione del verbale di accertamento del Comando di polizia municipale del comune, con il quale è stata accertata una inadempienza all’ordine di demolizione di lavori edili abusivi).  

Leggi la sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *