Questo articolo è stato letto 0 volte

Codice Stradale: Camperisti, ‘Sì nuove norme sicurezza’

I membri dell’Associazione Campeggiatori Turistici d’Italia e la comunità dei camperisti italiani chiedono norme che definiscano la sicurezza nei camper. Al centro della questione la mancanza di regole antincendio, che dovrebbero essere inserite in relazione alla marcia e alla sosta dei mezzi che sono a tutti gli effetti veicoli circolanti, ma anche strutture abitative.    
Abbiamo intervistato in merito  il Presidente della federazione, Pasquale Zaffina. 

Presidente, mancano delle leggi che definiscono la situazione in materia antincendio nei camper?

Il camper ha a bordo una serie di accessori come il gas, il carburante, l’elettricità e componenti di vario genere che si trovano in un unico abitacolo. 
Giuridicamente avviene che il camper in quanto veicolo venga sottoposto alle norme del codice della strada. Quando è in sosta, invece, è sotto regolamentazione del codice civile. La questione è molto complessa. Purtroppo c’è un ibrido di regolamenti che non fa emergere la vera pericolosità in merito alla possibilità di incendio del camper. Non ci sono norme che regolano tale possibilità anche se i costruttori sono molto attenti alle normative vigenti. Quando si porta un mezzo alle omologazioni, tutto viene svolto seguendo criteri ben precisi, ma è necessario cambiare qualcosa per dare maggiori sicurezze agli utenti.
   
Esistono differenze normative con gli altri paesi europei?

Sono reduce da un raduno in Inghilterra. Là c’è una regola che stabilisce la distanza da un camper all’altro di sedici metri. E’ impensabile in Italia, però è una norma che viene assolutamente osservata. Quando si partecipa ai raduni si osservano veri e propri paesi di camper che nascono e poi si dissolvono, perchè ci si sposta da un’altra parte, per questo è necessario viaggiare in sicurezza. 

Che cosa chiedete?

Noi stiamo cercando di entrare nell’organismo CUNA, Commissione Tecnica di Unificazione nell’Autoveicolo, proprio per portare la voce dell’utenza, poichè siamo utenti a tutti gli effetti. Vogliamo che i camper siano rappresentati negli organismi tecnici. Questo è il nostro obiettivo.

Fonte: www.justicetv.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *