Questo articolo è stato letto 0 volte

Inchiesta Vigili: Ippoliti ai pm Roma, mia attività legale

“E’ stato un colloquio sereno, tranquillo e rassicurante, sollecitato da me ai magistrati.
Abbiamo parlato della mia attivita’, che e’ perfettamente legale, e anche del mio socio Paolo Gagliardi”. Queste le parole di Luigi Ippoliti, vicepresidente Pdl del Consiglio del I Municipio, sentito ieri dai pm romani come persona informata sui fatti nell’inchiesta sulle presunte tangenti chieste da alcuni vigili urbani del I Gruppo all’imprenditore Paolo Bernabei. 
Ippoliti e’ proprietario di un ristorante nel centro storico assieme a Gagliardi, il geometra che con la sua agenzia da anni svolge servizii per i commercianti, relative a permessi ed autorizzazioni. Un filone dell’indagine riguarda anche un presunto mercato parallelo delle licenze commerciali. Il nome di Gagliardi e’ stato fatto dallo stesso Bernabei. “Se avessi avuto qualcosa da nascondere le pare che avrei tutto intestato a me, a mia moglie, a mia figlia?'” dice Ippoliti, che lamenta di essere stato spesso definito erroneamente dalla stampa “”vicepresidente del I Municipio”. In realta’ e’ il numero due dell’assemblea del Municipio, precisa, all’opposizione rispetto al mini-sindaco Orlando Corsetti (Pd). “E cosa credete che decidano i consiglieri? Che poteri pensate che abbiano? – afferma -. Le decisioni vere le prendono altri. Faccio parte del Municipio da decenni – dice ancora Ippoliti -, sono una specie di ‘monumento’. A 63 anni non pensavo di essere menzionato in questo modo tutti i giorni sui giornali, come se facessi qualcosa di illegale”.

Fonte: roma.ogginotizie.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *