Questo articolo è stato letto 0 volte

Il pagamento in misura ridotta non impedisce di impugnare il provvedimento accessorio della sospensione della patente limitatamente a vizi propri dello stesso. La sentenza della Cassazione

il-pagamento-in-misura-ridotta-non-impedisce-di-impugnare-il-provvedimento-accessorio-della-sospensione-della-patente-limitatamente-a-vizi-propri-dello-stesso-la-sentenza-della-cassazione.jpg

Se l’opposizione in sede giurisdizionale al verbale di accertamento va considerata inammissibile in caso di pagamento in misura ridotta, non è preclusa quella avverso il decreto prefettizio con il quale è irrogata la sanzione accessoria della sospensione della patente di guida, ancorchè nei limiti oggettivi delineati con dalla sentenza delle SSUU del 2008, ovvero facendo valere doglianze relative alla sola irrogazione di tale sanzione, ossia con riferimento alla valutazione sulla sussistenza o meno delle condizioni per la sua applicabilità e alla legittimità della natura e della durata della sanzione stessa in concreto disposta.

Cassazione sez. II Civile, 21/12/2011 n. 28053

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *