Questo articolo è stato letto 7 volte

Il verbale con il quale si dà seguito all’accertamento del reato stradale di guida in stato di ebbrezza, non è autonomamente impugnabile. Cassazione sez. II Civile, 22/12/2011 n. 28395

il-verbale-con-il-quale-si-d-seguito-allaccertamento-del-reato-stradale-di-guida-in-stato-di-ebbrezza-non-autonomamente-impugnabile-cassazione-sez-ii-civile-22122011-n-28395.jpg

Nè si possono considerare autonomamente impugnabili il mero ritiro della patente di guida e il preavviso dell’applicabilità della decurtazione dei punti da tale documento abilitativo attestati nello stesso verbale. Solo i provvedimento di sospensione irrogato effettivamente dal prefetto è atto impugnabile. (in verità la Cassazione ha di recente ritenuto impugnabile il verbale anche relativamente alla decurtazione dei punti e ancora ha ritenuto immediatamente operante già dal ritiro della patente la sospensione di cui all’articolo 218).

Leggi il testo della sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *