Questo articolo è stato letto 1 volte

Napoli – Assenteismo, Blitz della Polizia Municipale. Denunciati sette dipendenti comunali

vigili_urbani_napoli

Sette dipendenti comunali, con qualifiche di autista e di esecutore amministrativo, in servizio alla terza Direzione Logistica del Patrimonio, sono stati denunciati per assenteismo dagli uomini del nucleo investigativo della polizia municipale , nell’ambito di una attività investigativa condotta – si sottolinea in una nota – con il pieno sostegno dell’Amministrazione comunale ed, in particolare, dell’assessore alla Trasparenza e alla Sicurezza Giuseppe Narducci.

L’ indagine è partita da alcune segnalazioni su episodi di assenteismo. Dalle 6.00 di questa mattina, dopo una fase d’ indagine preliminare, gli agenti in borghese sono entrati in azione appostandosi all’ esterno dell’ «autoparco Medina» dove vengono parcheggiate le auto di servizio del Comune.

Intorno alle 8.00 gli agenti hanno fatto ingresso nella struttura verificando che delle dieci persone che avrebbero dovuto essere presenti in ufficio dalle 7.00 (come riportato dal prospetto di servizio) solo tre erano presenti. Con il trascorrere delle ore si sono presentati in ufficio cinque dipendenti: per tre di essi gli agenti hanno constatato che mancava anche la firma attestante l’uscita dal foglio di presenza del giorno precedente; altri due dipendenti assenteisti invece non si sono presentati a lavoro ma sono stati trovati dagli agenti presso le rispettive abitazioni.

La polizia municipale ha denunciato i sette dipendenti, in concorso tra loro, per il reato di truffa ai danni della pubblica amministrazione. Uno è risultato avere precedenti giudiziari per reati contro l’amministrazione pubblica.

 

Fonte: www.ilmattino.it

Fonte:

6 thoughts on “Napoli – Assenteismo, Blitz della Polizia Municipale. Denunciati sette dipendenti comunali

  1. A napoli nelle amministrazioni pubbliche si fa da anni tutto questo e tutti fanno finta di vedere. Dalle asl della na 1, 2, 3, al comune , alla regione. Prima si timbrava il cartellino e adesso il bedge. non cambia proprio nulla. Molti il bedge lo lasciano nella struttura delle asl ad esempio per farsi marcare la presenza di entrata così invede delle 8 arrivo alle 9 con tutta tranquillita e poi invece di uscire alle 15 esco all3 13 con tutta tranquillità basta avere sempre il cellulare a portata di mano ed il gioco e fatto. Che bella vita lavorare per lo stato. Tanto siamo illicenziabili qui mica è il privato. Basta farlo tutti più siamo e meno rischiamo. E poi un piacere a te ed un piacere a me.

  2. A massimo ci becchiamo una denuncia o un blocco dello stipendio. ma con tutti gli anni marcati abbiamo guadagnato e risparmiato un bel poco del nostro tempo.

    • Bisognerebbe avere un pò di amor proprio e un pò di coscienza data la grande disoccupazione e crisi che ci attanaglia…Purtroppo le pecore hanno sempre bisogno del pastore con il bastone. Gente che non merita nulla…ogni commento è superfluo e lo Stato non centra niente!!!

  3. e pensare che chi è onesto, osservante delle regole, rispettoso verso la collettività è “considerato ANOMALO” !!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *