Questo articolo è stato letto 2 volte

Gela – Uno ai domiciliari, l’altro libero: gli aggressori dei vigili urbani limitano i danni

Vigili urbani nel mirino. Agenti insultati, aggrediti e minacciati solo perché svolgono il proprio compito. Ci sono anche vigili urbani cui bruciano le auto (due nelle ultime 48 ore) e altri che chiedono di essere trasferiti in altri uffici.

L’ultima aggressione a quattro agenti ed al comandante Giuseppe Montana ha creato sgomento in città. Ieri intanto si è svolta l’udienza di convalida in tribunale a carico di Salvatore Scudera e Francesco Gemma, i due ventunenni protagonisti dell’aggressione di lunedì sera.
Alla presenza dell’avvocato Davide Limoncello, i due si sono comportati in modo diverso. Gemma si è avvalso della facoltà di non rispondere, mentre Scudera ha detto di aver soltanto reagito ad una provocazione di un agente. Il pm Calantucci aveva chiesto la custodia cautelare in carcere per entrambi, mentre il giudice Molinari ha concesso i domiciliari a Gemma e l’obbligo di firma presso il comando di polizia municipale a Scudera.

“Un atto insensato, fuori da ogni logica. Un comportamento esecrabile ed indegno – è stato il commento del sindaco Angelo Fasulo – È inconcepibile che dei tutori dell’ordine, nel legittimo esercizio delle loro funzioni, debbano subire violenze di questo tipo”. Il segretario del Sulpm, Francesco Spadaro, ha chiesto il ripristino del Fondo di Solidarietà, attualmente sospeso ed ormai indispensabile per la tutela degli operatori, alla luce degli ultimi recrudescenti episodi accaduti.

“Non rimarremo immobili dinanzi a questi atti di violenza ed intimidazioni (diverse autovetture incendiate), che si stanno perpetrando nei confronti della Polizia Locale Gelese, significando che non tollereremo da nessuno che restino impuniti o che si lascino passare inosservati, e che si ponga la massima attenzione alla sicurezza personale di tutti gli operatori di polizia locale di Gela”. Messaggi si solidarietà anche dalla Uil-Fp e dalla Confcommercio.

Fonte: www.quotidianodigela.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *