Questo articolo è stato letto 7 volte

A Caltagirone i ‘vigili urbani-infermieri’

agenti2

A Caltagirone vigili urbani rianimatori e dotati dei dispostivi utili, pronti a intervenire nei casi di necessità, per approntare i primissimi, a volte indispensabili soccorsi, proprio nelle circostanze in cui la tempestività gioca un ruolo fondamentale per salvare una vita umana.

 

Si è svolta stamani, nel salone di rappresentanza “Mario Scelba” del municipio, la cerimonia di consegna degli attestati ai 16 agenti della polizia municipale che hanno partecipato, il 25 e 26 gennaio scorsi, nell’aula magna dell’ospedale “Gravina” di Caltagirone, a un corso di formazione Blsd per personale laico (vale a dire non medico o infermieristico), con cui hanno conseguito il patentino Blsd (Basic life support defibrillation) rilasciato dall’Irc (Italian resuscitation council) che li abilita all’utilizzo del defribillatore donato al Comune dal Rotary Club di Caltagirone. Eccoli, i 16, fra ufficiali, ispettori, assistenti e agenti: Francesco Palmisciano, Marcello Cannizzaro, Gloria Lauro, Pino Taibi, Massimo Cristina, Laura Discolo, Luigi Nobile, Rosetta Randazzo, Anna pardo, Nicolò Puglisi, Marcello Drago, Marisa Milazzo, Gaetano Mollame, Dario Scerba, Emanuela Messina e Gesualdo Lo Nigro.

 

Stamani (ieri n.d.r.) è inoltre avvenuta, da parte dei vertici del club service, la consegna al Corpo della polizia municipale dell’apparecchiatura medicale. Sono intervenuti il sindaco Francesco Pignataro, l’assessore alla Polizia municipale Franco Pace, il comandante della polizia municipale Renzo Giarmanà, il coordinatore sanitario del Distretto integrato del Calatino (Dic) Salvatore Privitera, la responsabile dell’Ufficio educazione alla salute dello stesso Dic Piera Giacalone, i due medici rianimatori (accreditati Irc) che hanno condotto il corso, Luigi Alba e Fabio Interlandi e che appartengono all’Uoc di Anestesia e Rianimazione (direttore Oscar D’Amico), il presidente del Rotary club Bruno Rampulla, l’ideatore del progetto e già presidente del Rotary Stefano Viola e il presidente “incoming” dello stesso club, Rosario Ingrassia. Nel 2010 altri 26 vigili urbani, grazie a un corso promosso dal Rotary, furono addestrati a intervenire in situazioni di emergenza. “Il corso – afferma il sindaco Pignataro – rientra nella serie di attività con cui promuoviamo una formazione e un aggiornamento costanti del personale per rendere sempre più incisiva ed efficace l’opera della polizia municipale”.

 

“È un’iniziativa importante e di grande utilità – sottolinea il commissario dell’Asp di Catania Gaetano Sirna – Con questo corso abbiamo ampliato il numero degli operatori formati e autorizzati all’utilizzo dei defibrillatori presenti sul territorio”. “Con il defibrillatore – evidenzia il presidente Rotary Rampulla – abbiamo voluto dare il nostro contributo alla comunità calatina, nel segno della filosofia e delle finalità solidaristiche nel nostro club”.

 

Fonte: www.strettoweb.com

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *