Questo articolo è stato letto 3 volte

Vittoria, al mercato con una pistola alla cintura. Bloccato dalla polizia locale

agenti_polizia_mercato

Un vittoriese M. D.M. è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ragusa per possesso di armi e munizioni sottoposte a sequestro. E’ stato bloccato al mercato ortofrutticolo di Vittoria dalla polizia locale dove stava accedendo con una pistola che portava alla cintola. Pare cercasse lavoro. Condotto al comando, è stato accertato che si trattava di una pistola ad aria compressa tipo semiautomatica cal. 4,5 marca Gamo caricata con n. 8 colpi a piombini.

 

Il soggetto, poi, consegnava spontaneamente anche una scatoletta contenente 157 piombini cal. 4,5 di cui uno modificato con l’inserimento di un ago da siringa. Si è proceduto alla perquisizione domiciliare dove sono stati rinvenuti una carabina ad aria compressa cal. 4,5, di libera vendita, marca Typhoon con il calcio accorciato e le canne tagliate, nonché 12 proiettili cal. 7,62 Nato marca FMI, con ogiva in plastica da esercitazione e 12 proiettili cal. 7,62 Nato marca FMI, a salve, entrambi in uso alle Forze Armate.

 

La Polizia Locale ha intensificato i servizi di controllo al mercato ortofrutticolo di Via Incardona. In particolare, nella mattinata di ieri sono stati effettuati dei servizi indirizzati soprattutto al controllo dei pass, alla tracciabilità delle merci ed al rispetto delle norme del codice della strada. “Abbiamo operato nell’interesse della comunità e per il rispetto della legalità – spiega il dirigente della Polizia municipale Cosimo Costa – su precise indicazioni dell’Amministrazione Comunale. Si tratta di un’attività di controllo che proseguirà nei prossimi giorni anche con la verifica dei requisiti per l’ammissione alle vendite ed agli acquisti e del rispetto, da parte degli operatori commerciali, di tutte le ordinanze vigenti che regolamentano l’attività mercatale.

 

I controlli effettuati hanno portato al ritiro di sei pass per irregolarità, al controllo di ottantadue veicoli ed all’elevazione di trenta verbali per varie infrazioni al codice della strada, di cui quindici per mancata revisione periodica del mezzo, dodici per mancanza momentanea di documenti, uno per patente scaduta di validità e due per mancato uso delle cinture di sicurezza. Sono state, inoltre, identificate e registrate centoottantotto persone in entrata al mercato e quattro fornitori di materiale accessorio alla commercializzazione quali pedane e reggette. Sono stati effettuati anche controlli dei mezzi in uscita, con verifiche sul possesso dei documenti fiscali relativi alla merce acquistata”.

 

Fonte: www.radiortm.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *