Questo articolo è stato letto 2 volte

Il degrado della sede dei vigili urbani di Prato, denuncia di Cgil, Cisl e Uil

vigili_urbani_armati

I sindacati minacciano di ricorrere alle autorita’ competenti per le verifiche sulla palazzina di piazza Macelli. ‘Locali sovraffollati e indecoroso, bagni e spogliatoi insufficienti, niente bagni per il pubblico’.

 

Sindacati uniti contro il degrado del comando della polizia municipale di Prato, in piazza Macelli, e pronti a ricorrere alle autorita’ della Asl preposte al controllo della sicurezza sui luoghi di lavoro. La palazzina, ormai fatiscente e non piu’ funzionale, costringe i vigili urbani – secondo quanto denunciano Cgil, Cisl e Uil – ‘a lavorare in locali sovraffollati e indecorosi, con bagni e spogliatoi del tutto insufficienti. Da anni le promesse di una nuova sede sono rimaste tali e ad ottobre, se non verranno prese decisioni, i mezzi di servizio attualmente ricoverati nel garage interno corrono il rischio di essere parcheggiati fuori, alla portata di atti vandalici’.

 

I sindacati chiedono per quale motivo non vengano messi a disposizione dei vigili urbani gli immobili adiacenti e inutilizzati di Officina giovani, cosi’ come il parcheggio. ‘Essendo in gioco la sicurezza dei lavoratori e il patrimonio pubblico costituito dal parco mezzi, saremo costretti – avvertono Cgil, Cisl e Uil – a informare le autorita’ competenti per le necessarie verifiche’. Un passo, questo, comunicato a Rsu e organizzazioni sindacali nei giorni scorsi, in un incontro convocato proprio per affrontare l’ulteriore aggravamento della condizione della sede di piazza Macelli.

 

Fonte: www.toscanatv.com

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *