Questo articolo è stato letto 0 volte

Adulti al volante? I bambini vi osservano…

Litigare al volante è pericoloso: lo dice uno condotto in Germania dalla OnePoll, società specializzata in indagini mercato per conto di Continental

Litigare in auto può essere una causa di incidente stradale. Lo conferma uno studio condotto in Germania dalla OnePoll società specializzata in indagini mercato per conto di Continental e della Fondazione per la sicurezza stradale della Bassa Sassonia, secondo cui il 45% su un campione di 500 bambini intervistati (dai 4 ai 16 anni) dichiara che i propri genitori non si concentrano abbastanza quando sono al volante. Secondo il campione, inoltre, un quinto degli adulti tiene il cellulare all’orecchio mentre guida.

“I nostri bambini sono gli automobilisti del domani. Quindi i genitori dovrebbero rappresentare un esempio quando sono al volante” commenta Ralf Cramer, membro dell’Executive Board e capo del Vehicle Safety Technology nella divisione Chassis & Safety di Continental. “Saremo in grado di raggiungere l’obiettivo di azzeramento degli incidenti soltanto se le tecnologie di sicurezza innovative vengono utilizzate da conducenti prudenti non solo oggi ma anche domani” conclude Cramer.

Pur criticando i propri genitori, il 98% dei bambini intervistati dice comunque di essere soddisfatto dello stile di guida dei propri tutori. Il 49% aggiunge anche che la guida dei propri genitori è migliore di quella degli altri automobilisti. Ciò nonostante, uno su cinque afferma di sentirsi talvolta in imbarazzo per le abitudini di guida dei grandi. Il 17% ammette inoltre di aver avuto paura in passato per la loro guida.

Il 94% si sente sicuro durante il viaggio, specialmente mentre è suo padre alla guida. Sebbene le madri accompagnino i propri figli per attività doposcuola più della metà delle volte, soltanto il 39% dei bambini preferisce la guida materna, contro il 49% che opta per lo stile di guida del papà. Il 38% delle mamme e soltanto il 16% dei papà accompagna i figli a scuola.

Solo l’8% dei ragazzi dichiara di essersi turbato, mentre il 2% racconta di essersi preoccupato o impaurito. Parlare delle abitudini di guida dei propri genitori si risolve in una questione di fiducia. Il 92% afferma che non avrebbe timore di dire apertamente ai suoi che non apprezza il loro modo di guidare, mentre il 54% rivendica anche di averlo già fatto.

Fonte: www.repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *