Questo articolo è stato letto 6 volte

Sicurezza stradale, le strisce pedonali più pericolose di Roma

ll Codici attraverso il monitoraggio sul web di forum di cittadini e quotidiani online ha raccolto alcune tra le più recenti segnalazioni degli attraversamenti pedonali a rischio.

“In Italia gli incidenti che coinvolgono i pedoni sono aumentati del 3%. Ogni anno sono circa 600 i pedoni travolti sulle strisce pedonali da automobilisti distratti. Questi gli sconcertanti dati registrati dall’Aivis (Associazione Italiana Vittime e Infortuni della Strada). Roma, città caotica per eccellenza, dall’inizio del 2012 ha registrato ben 8 incidenti che hanno coinvolto persone intente ad attraversare la strada sulle strisce pedonali. La media è di ben 2 incidenti al mese, che causano gravi danni e a volte anche la morte dei pedoni. Sono molte le zone della Capitale congestionate dal traffico quotidiano, dove le auto sfrecciano e le infrastrutture spesso non garantiscono la sicurezza di guidatori e pedoni. Di seguito le zone degli incidenti avvenuti dal gennaio del 2012, alcuni dei quali, purtroppo, hanno coinvolto anche bambini: via di Torrevecchia, via Pietro Maffi (Torrevecchia), via Teatro Marcello (Piazza Venezia), via degli Orti di Cesare (Trastevere), Salaria (Settebagni), via dell’Idroscalo (Ostia), incrocio tra viale Manzoni e via Merulana, via Calpurnio Fiamma (Don Bosco)”. Così il Codici in una nota.

“Roma è sicuramente una città molto popolosa e trafficata – commenta Ivano Giacomelli, segretario nazionale del Codici, ma questo non giustifica in alcun modo una così grande mancanza di sicurezza per tutti quei cittadini che vogliono spostarsi a piedi per la Capitale”. Il Codici attraverso il monitoraggio sul web di forum di cittadini e quotidiani online, ha raccolto alcune tra le più recenti segnalazioni degli attraversamenti pedonali più pericolosi della città. La mappatura è “solo parziale – dice il Codici – ma è in grado di descrivere quali sono le problematiche maggiormente diffuse”.

LA LISTA DELLE STRADE PIU’ PERICOLOSE –  Largo Montezemolo, via delle Medaglie d’Oro: le macchine che percorrono la via commettono diverse infrazioni che mettono a rischio i pedoni; 
– Curva tra Via del Corso e Largo Chigi: attraversamento pedonale pericoloso per la grande affluenza di auto;
– Incrocio tra via Nomentana e Corso Trieste: le macchine arrivano da diverse direzioni e spesso gli autobus occupano lo spazio necessario all’attraversamento pedonale; 
– Fermata dell’autobus Scalo di San Lorenzo/Ausoni: è situata in prossimità di un salvagente molto ristretto che fa da spartitraffico tra due vie di circolazione a velocità molto elevata. Una delle due vie è una corsia di decelerazione della Tangenziale est. L’altra è Via dello Scalo di San Lorenzo, sulla quale transitano veicoli e tram e la visibilità è molto ridotta. In corrispondenza della fermata è completamente assente un attraversamento pedonale.
– Via Luigi Pernier, quartiere Longarina, Ostia: gli attraversamenti pedonali sono rialzati e risultano pericolosi. Le auto, infatti, strusciano contro l’asfalto e perdono aderenza con la strada.
– Incrocio tra Via Cilicia e via Cristoforo Colombo: manca una segnalazione adeguata, come luci, catarifrangenti e un semaforo ad hoc;
– Piazza Mazzini: i pedoni rischiano per l’eccesso di velocità delle auto, il mancato rispetto degli stop e delle precedenze. I veicoli, inoltre, parcheggiano ovunque rendendo ancora più difficili gli attraversamenti;
– Via Elio Donato: gli attraversamenti sono molto pericolosi per l’eccessivo flusso di macchine ad alta velocità;
– Incrocio tra via Principe Amedeo e via Bixio: la segnaletica orizzontale è assente e il semaforo non è dotato di frecce direzionali;
 – Incrocio tra via Belle Arti, via Flaminia, viale Tiziano: lungo viale Flaminia c’è solo un semaforo pedonale e i pedoni sono costretti a condividerlo con i ciclisti, avendo poi a disposizione uno stretto marciapiede;
– Incrocio tra via Nizza e via Mantova: segnalato più volte perché pericoloso per la mancanza di semafori (segnalazione del novembre 2011);
– Via Gregorio VII: recente la protesta dei pedoni che hanno manifestato per risolvere una situazione che ha causato l’investimento di ben 30 persone in cinque anni”. 

Fonte: www.paesesera.it

One thought on “Sicurezza stradale, le strisce pedonali più pericolose di Roma

  1. Non è che qui a Portici e diverso,io sono una che guida e vedo spesso i pasticci per le strade.Aparte insicurezza stradale + mancanza di educazione stradale che mette a rischio.Spesso le strisce sono create la,dove non ce la visibilita.E buon senso manca dappertutto.Non credo che la crisi centra qualcosa.Forse il Signore nostro Dio ha creato tutto questo per farci ammazzare uno con l’altro.Non credete che si devono multare anche i pedoni, nei paesi civili lo fanno da tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *