Questo articolo è stato letto 0 volte

Avezzano – Fugge dopo l’incidente, ora è ricercato dalla Polizia locale

vigili_urbani_armati

Fugge dopo lo scontro auto-scooterone in via XX settembre: ora l’autista del mezzo a due ruote dileguatosi lasciando il compagno di viaggio a terra ferito, è ricercato dalla Polizia locale -capitanata dal comandante Luca Montanari- intervenuta sul luogo dell’incidente per i rilievi, che ha sequestrato il mezzo e fatto già scattare una denuncia alla Procura della Repubblica per omissione di soccorso, al momento contro ignoti.

 

Il giovane rimasto a terra ferito, un extracomunitario clandestino di nazionalità marocchina, soccorso e portato in ospedale, è risultatopositivo al test antidroga con una concentrazione altissima di cocaina nel sangue (5.000 g/l). Dimesso dall’ospedale il giovane è stato accompagnato al Commissariato per le procedure di espulsione dal Paese. Nel frattempo la Polizia locale ha intensificato le ricerche per individuare l’autista dello scooterone, intestato a un giovane marocchino residente in città, in regola con il permesso di soggiorno, ma privo della patente di guida, che si è reso irreperibile.

 

Gli agenti sospettano che la precipitosa fuga dal luogo dell’incidente e la successiva irreperibilità siano state dettate dal timore di incorrere nella denuncia per guida senza patente e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.La caccia, però, continua, poiché rappresenterebbe la svolta per le indagini: il giovane, infatti, dovrà spiegare agli inquirenti chi era alla guida del suo scooterone che non risulta essere stato rubato.

 

L’azione a tutto campo della Polizia locale, quindi, continua a produrre risultati a 360°, dimostrando come ogni giorno siano sempre più frequenti le possibilità di imbattersi in fatti delittuosi o come episodi apparentemente normali possono sfociare in situazioni gravi. L’azione della Polizia locale, comunque, rafforza il comparto sicurezza delle forze dell’ordine, unagaranzia in più per la tutela dei cittadini e del territorio.

 

Fonte:  www.avezzano24.it

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *