Questo articolo è stato letto 0 volte

Il Quadro sanzionatorio per la guida accompagnata dopo le indicazioni del Ministero dell’interno che ha confermato la linea interpretativa già proposta dall’autore in merito ai casi in cui l’esercitazione avviene senza autorizzazione o con autorizzazione non valida.
Approfondimento di G. Carmagnini

il-quadro-sanzionatorio-per-la-guida-accompagnata-dopo-le-indicazioni-del-ministero-dellinterno-che-ha-confermato-la-linea-interpretativa-gi-proposta-dallautore-in-merito-ai-casi.jpg

Dopo l’entrata in vigore del decreto attuativo, sono state emanate alcune circolari ministeriali per fornire le prime interpretazioni in materia di guida accompagnata (1). Pertanto il quadro delineato dalla prassi al momento si articola come segue:

Circolare Ministero dell’Interno, 14/5/2012, prot. n. 300/A/3671/12/109/10
Circolare Ministero dell’Interno 14/5/2012, prot. n. 300/A/3670/12/101/3/3/9
Circolare Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 7/5/2012 prot. n. 12354
Decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 11 novembre 2011, n. 213

In primo luogo occorre ricordare le condizioni che consentono di effettuare la guida accompagnata, le limitazioni e le prescrizioni alle quali essa è soggetta;
1. occorre aver compiuto diciassette anni, ma non aver ancora compiuto diciotto anni;
2. il conducente deve essere già titolare di patente e questa non deve essere oggetto di provvedimenti di sospensione o revoca;…

Continua a leggere l’approfondimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *