Questo articolo è stato letto 0 volte

Riccione, biciclette elettriche per la polizia municipale al posto dei vecchi scooter

Aria più pulita e minori costi d’esercizio: uno ad uno i vecchi ciclomotori a due tempi verranno sostituiti da biciclette elettriche che non inquinano, non fanno rumore e hanno costi di manutenzione molto più bassi dei motocicli a motore.

Appena il numero delle biciclette elettriche in uso lo renderà economicamente conveniente, la Polizia municipale si doterà di un impianto di ricarica fotovoltaico a costo zero per le casse comunali
Sono state consegnate al Comando di Polizia municipale le prime due nuove biciclette elettriche a pedalata assistita che sostituiranno altrettanti vecchi scooter a due tempi avviati alla demolizione nei mesi scorsi.

“Sono le prime due biciclette elettriche che acquistiamo – spiega l’Assessore alla polizia municipale Lanfranco Francolini – ma ne arriveranno altre a mano a mano che gli scooter in dotazione diventeranno vecchi e dovranno essere demoliti. Questa sostituzione presenta diversi aspetti, e tutti positivi. Innanzitutto sono veicoli puliti, senza emissioni inquinanti, e non immettono Co2 nell’atmosfera. E poi costano molto meno sia in manutenzioni che in consumi. Non hanno bollo, le assicurazioni sono più basse. Il passo successivo – anticipa l’Assessore Francolini – sarà quello di dotarsi di un sistema fotovoltaico per la ricarica delle batterie. Adesso è prematuro parlarne, ma quando crescerà il numero delle biciclette elettriche diventerà conveniente poterle ricaricare a costo zero”.

Fonte: www.newsrimini.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *