Questo articolo è stato letto 0 volte

Codice della Strada. Altre modifiche in arrivo

Riguarderanno il contrassegno per i veicoli al servizio dei disabili, la carta di circolazione dei veicoli e la targatura dei rimorchi.

Se ne parlava da giorni!
Ancora modifiche al Codice della Strada in arrivo dopo la riunione del Consiglio dei Ministri tenutasi lo scorso 25 maggio.
Infatti, in detta riunione, fra gli altri, il Governo  ha approvato in via definitiva, su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, un provvedimento di modifica del regolamento di esecuzione del Codice della strada, prevedendo l’adozione di un modello unico di contrassegno per i disabili conforme al modello comunitario, che garantisca adeguatamente la riservatezza degli interessati. La normativa risponde all’attesa delle principali associazioni delle categorie tutelate.
Ma non basta!
Cambieranno anche le norme che regolano la proprietà dei veicoli.
Il Consiglio dei Ministri, nella stessa seduta, ha approvato un ulteriore schema di regolamento che prevede l’obbligo di aggiornamento della carta di circolazione nel caso di utilizzo del veicolo per periodi superiori a 30 giorni da parte di soggetti diversi dai proprietari.
Lo scopo è quello di rendere maggiormente efficace l’applicazione delle sanzioni a carico dei soggetti che sono in concreto i veri responsabili delle infrazioni.
Infine, il Governo darà piena attuazione alla norme europee che riguardano l’immatricolazione dei rimorchi. Sarà definitivamente abolita la cosiddetta targa ripetitrice e, che d’ora in poi, i rimorchi saranno soggetti alla normale targatura ordinaria prevista per tutti gli altri veicoli.

Fonte: www.asaps.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *