Questo articolo è stato letto 3 volte

Ciampino, sanzioni per occupazione abusiva di posti invalidi

Come ogni fine settimana, in corrispondenza del maggiore afflusso di clienti nei supermercati e nei centri commerciali, anche in quello appena trascorso gli agenti della Polizia Locale di Ciampino hanno ripetuto il controllo del regolare utilizzo dei posti riservati agli invalidi. La presenza di un congruo numero di parcheggi al servizio di persone disabili, è condizione necessaria ed essenziale per la stessa apertura della attività di vendita di media e grande struttura. Posti che debbono essere ben segnalati e posizionati nelle immediate vicinanze dell’ingresso, per permettere al disabile di recarsi nei luoghi ove fare la spesa con il minor disagio.

Troppo spesso, però, tali posti sono abusivamente occupati da chi disabile non è, che approfitta della comodità di trovare posto rapidamente e costringe il disabile a girare diversi minuti per trovare posto e, in taluni casi, a vere e proprie manovre in spazi ridottissimi per passare con carrozzelle o comunque con la motorietà ridotta. Anche nel corso dell’ultimo weekend, nonostante il frequente ripetersi dei controlli, sono state decine le sanzioni elevate dagli agenti, sia nei confronti di persone perfettamente abili, sia nei confronti di chi esibiva un tagliando invalidi sostando sui posti a loro riservati pur non avendo l’invalido a bordo; in quest’ultimo caso gli agenti, oltre alla sanzione amministrativa ed alla decurtazione dei punti patente, hanno provveduto al ritiro del tagliando che – dopo aver verificato la validità e l’esistenza in vita del disabile – lo hanno restituito all’ente che lo ha emesso e, successivamente, al legittimo titolare.

Un caso limite si è verificato sabato pomeriggio presso una media struttura di vendita in viale Kennedy, dove una signora in carrozzina – mentre l’agente sanzionava le autovetture parcheggiate abusivamente sui posti invalidi – è stata costretta a parcheggiare a diverse decine di metri di distanza dall’ingresso e a percorrere il tragitto sotto una pioggia di forte intensità, che non l’ha comunque scoraggiata dall’andare ad esporre le proprie lamentele allo stesso agente.

L’attività di contrasto al fenomeno dei cosiddetti “furbetti del pass invalidi”, effettuata dal Comando di Polizia Locale di Ciampino, ha portato negli ultimi due anni al ritiro di oltre 70 tagliandi, principalmente nei pressi delle stazioni ferroviarie e dei supermercati, con una casistica che va dal tagliando in fotocopia utilizzato in due macchine contemporaneamente, all’utilizzo del tagliando di parenti defunti, all’utilizzo del tagliando senza l’invalido a bordo fino alla completa contraffazione di un tagliando originale riprodotto in diverse copie, tutte apparentemente identiche all’originale, distribuite alle quattro autovetture della famiglia e ad una di un vicino di casa.

Fonte: www.castellinews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *