Questo articolo è stato letto 0 volte

Multe, 5 milioni finiscono in sicurezza stradale

Il Comune reinveste gli introiti delle contravvenzioni: controlli, educazione e lavori.

Oltre 5milioni di euro delle multe reinvestiti in sicurezza stradale. É stato approvato nella seduta di ieri pomeriggio il rendiconto delle quote dei proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie del 2011. L’articolo 208 del nuovo codice della strada prevede, infatti, che il cinquanta percento delle somme incassate dal Comune con contravvenzioni sia destinato, almeno un quarto, per interventi di sostituzione, ammodernamento, potenziamento, messa a norma e manutenzione della segnaletica stradale. Un’altra parte della somma, che non deve essere inferiore a un quarto di essa, dovrà essere utilizzata per potenziare le attività di controllo e di accertamento di violazioni in ambito di circolazione stradale (acquisto automezzi, mezzi e attrezzature, installazione di strutture) e una parte per altre attività migliorative a supporto dei più deboli, come bambini, anziani e disabili, pedoni e ciclisti e per corsi didattici di informazione sull’educazione stradale.

Il Comune rende noto che la somma totale che sarà investita sarà di circa 5milioni e 300mila euro ed elenca gli interventi programmati. Di questi 1.074.940,13 saranno destinati a interventi di sostituzione, ammodernamento e messa in sicurezza delle strade che appartengono al Comune. Altri 1.829.583 serviranno a potenziare i controlli sulle strade e per altri scopi saranno destinati 2.430.301,83. Per l’educazione stradale e l’informazione per la sicurezza sulle strade verranno spesi oltre 6mila euro, la restante parte della somma andrà alle gestione del pronto intervento e per la manutenzione, ordinaria e straordinaria, delle strade del territorio e per la redazione di un piano di mobilità. L’assessore alle Attività economiche del Comune di Rimini Jamil Sadegholvaad spiega «la somma avrà molteplici utilizzi, dalla prevenzione attraverso corsi di educazione stradale all’acquisto di mezzi, in accordo con la Regione, come t-red, vista-red e il vigile elettronico. Sarà poi anticipato circa 1 milione di euro per la notifica delle multe e saranno assunti a tempo determinato vigili per la stagione estiva».

Fonte: www.corriereromagna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *