Questo articolo è stato letto 1 volte

La giurisprudenza amministrativa in materia di ordinanze contingibili e urgenti dopo la sentenza della Corte Cost. n. 115/2011. Approfondimento di F. Barbensi

la-giurisprudenza-amministrativa-in-materia-di-ordinanze-contingibili-e-urgenti-dopo-la-sentenza-della-corte-cost-n-1152011-approfondimento-di-f-barbensi.jpg

Come è noto, l’art. 54 , comma 4, del t.u.e.l. prevede attualmente che “Il sindaco, quale ufficiale del Governo, adotta con atto motivato provvedimenti [anche] contingibili e urgenti nel rispetto dei princìpi generali dell’ordinamento, al fine di prevenire e di eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana. I provvedimenti di cui al presente comma sono preventivamente comunicati al prefetto anche ai fini della predisposizione degli strumenti ritenuti necessari alla loro attuazione”. Il comma 6 inoltre prevede che: “In casi di emergenza, connessi con il traffico o con l’inquinamento atmosferico o acustico, ovvero quando a causa di circostanze straordinarie si verifichino particolari necessità dell’utenza o per motivi di sicurezza urbana, il sindaco può modificare gli orari degli esercizi commerciali, dei pubblici esercizi e dei servizi pubblici, nonché, d’intesa con i responsabili territorialmente competenti delle amministrazioni interessate, gli orari di apertura al pubblico degli uffici pubblici localizzati nel territorio, adottando i provvedimenti di cui al comma 4”. …

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *