Questo articolo è stato letto 1 volte

Pescara – I vigili sono pochi. Arrivano i rinforzi L’assessore Antonelli tranquillizza: «Nessuna escalation di multe»

vigili_stagionali

Grazie a una convenzione tra le Amministrazioni di Pescara e Francavilla al Mare, il Comune del capoluogo adriatico potrà reclutare agenti di Polizia municipale da assumere con contratto a tempo determinato, attingendoli da una graduatoria di idonei formulata a conclusione del concorso bandito dal Comune di Francavilla al Mare per l’assunzione di sei vigili.

 

In pratica, il Comune di Pescara potrà assumere i vigili, risultati idonei, che si sono piazzati dal sesto posto in poi nella graduatoria e in questo modo ha evitato lungaggini e spese per indire e svolgere un concorso. Ma i sei provenienti dalla graduatoria di Francavilla al Mare non sono i soli rinforzi: dal 1° luglio a metà settembre, infatti, l’Amministrazione comunale ha previsto l’assunzione a tempo di altri 14 stagionali.

 

In estate, le presenze in città sono destinate a raddoppiarsi, quindi serve una forza lavoro maggiore e l’impiego dei venti vigili aggiuntivi risponde proprio a questa domanda. Dopo la prima valutazione, i due Comuni sono giunti all’accordo anche sulla scorta delle indicazioni fornite dall’assessore alla Polizia municipale Gianni Santilli e dal comandante Carlo Maggitti e dai sindacati di categoria circa le esigenze di organico. Un progetto-pilota, sostengono l’assessore al Personale Marcello Antonelli e il sindaco di Francavilla al Mare Antonio Luciani, «destinato a fare scuola altre Amministrazioni comunali, anche fuori regione, vogliono seguire il nostro esempio».

 

C’è anche chi dà una lettura più maliziosa sull’incremento dei vigili urbani, paventando un’escalation di multe, ma Antonelli invita a riflettere su un dato: «Quest’anno in bilancio, alla voce contravvenzioni, abbiamo messo mezzo milione di euro in meno rispetto all’anno scorso, passando da 4,5 a 4 milioni. E comunque non mi risulta che i soldi in cassa siano così pochi da giustificare il pugno duro dei vigili, di qui alla fine dell’anno, per recuperare il presunto gap».

 

Da parte sua, Santilli ha spiegato che «fra pochi giorni Pescara ospiterà tante manifestazioni che richiederanno la moltiplicazione degli sforzi da parte della Polizia municipale.

 

Come città di mare, dovremo riuscire a garantire la massima vigilanza serale sul litorale nelle attività di controllo sulla presenza di commercianti abusivi, oltre che della viabilità e il monitoraggio contro il fenomeno della prostituzione. Nel frattempo ci saranno i saldi che terranno impegnati gli agenti del Nucleo Commercio, senza dimenticare la vigilanza necessaria durante lo svolgimento degli eventi, ma anche i controlli sulla spiaggia di giorno, e tutto questo senza distogliere l’attenzione dalla quotidiana attività di polizia giudiziaria o dell’infortunistica. Per questo motivo – conclude l’assessore – diventa impellente avere più agenti disponibili e i 20 vigili stagionali, in servizio dal 1° luglio a metà settembre, daranno ossigeno ai colleghi che lavorano in pianta stabile».

 

Fonte: www.iltempo.it

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *