Questo articolo è stato letto 0 volte

Modica – La vendetta del nonnino. Ottantatreenne investe Vigile Urbano

Voleva accedere ad ogni costo nell’area del mercato merceologico di Piazzale Caitina nonostante non avesse alcuna autorizzazione. Al diniego degli agento della polizia locale in servizio sul posto, ha investito volontariamente un ispettore provocandogli lesioni. Protagonista del movimentato episodio un anziano venditore ambulante di gelati, G.D.R., 83 anni. L’uomo si era presentato all’ingresso dell’area adibita al mercato pretendendo di potere accedere nonostante non avesse presentato alcuna domanda per essere inserito nella lista degli aventi diritto.

Quando gli operatori della polizia locale hanno fatto presente che non era possibile autorizzarlo perchè i parcheggi erano stati tutti assegnanti, l’uomo ha insistito veementemente, è salito sul suo veicolo adibito al trasporto e alla vendita di gelati, ha messo in moto ed ha avviato il mezzo urtando ripetutamente contro un ufficiale della polizia municipale. Solo la prontezza di un collega di quest’ultimo che è riuscito a rimuovere le chiavi dal cruscotto e, quindi, a bloccare il veicolo, ha evitato che la situazione si complicasse ulteriormente. L’ispettore investito è stato soccorso e trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore, dove i sanitari lo hanno sottoposto ad accertamenti radiologici che hanno evidenziato un trauma alle ginocchia e lo hanno dichiarato guaribile in sette giorni. Sul luogo nel frattempo era giunta una volante del Commissariato che ha provveduto a raccogliere alcune testimonianze.

Il gelataio è stato generalizzato e deferito alla Procura della Repubblica per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, in quanto più volte aveva cercato di accedere nell’area del mercato urtando con la parte anteriore del mezzo sulle gambe dell’operatore di polizia locale, lesioni personali e inottemperanza all’obbligo imposto dagli agenti di non accedere nella zona di Piazzale Caitina.

Fonte: www.ilgiornalediragusa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *