Questo articolo è stato letto 0 volte

Forlì – Guida in stato di ebbrezza, chiama il figlio. Ma è ubriaco

alcol_test

Fermato un 61enne. Il figlio di 28 anni, venuto a prenderlo, aveva però un valore tre volte superiore al limite di legge: la polizia municipale ha ritirato la patente e anche la macchina.

 

Padre e figlio senza patente, e anche senza macchina, per guida in stato di ebbrezza. Domenica sera alle 21, durante un posto di controllo su viale Salinatore una pattuglia della Polizia Municipale di Forlì intimava l’alt ad una Fiat Bravo condotta da un sessantunenne forlivese. L’uomo risultava positivo all’alcol test con 0,82 grammi per litro (la multa scatta a 0,50). È scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria, patente sospesa da 6 mesi a un anno: il conducente rischia anche l’arresto fino a sei mesi con un’ammenda da 800 a 3.200 euro.

 

A quel punto, chiamava il figlio per poter tornare a casa. Ventotto anni, arrivava mezz’ora dopo. E subito ai vigili sembrava in vistoso stato di ebbrezza. L’etilometro, implacabile, evidenziava un tasso alcolemico pari a 1,77 gr/l. Oltre tre volte il limite di legge. Pertanto sono molto più pesanti le conseguenze per il ragazzo che rischia l’arresto da 6 mesi a un anno, l’ammenda da 1.500 a 6.000 euro e la sospensione della patente da uno a due anni. Inoltre, poiché l’auto è di sua proprietà, la stessa è stata sequestrata dagli agenti per la successiva confisca. Per entrambi è prevista anche la decurtazione di 10 punti dalla patente.

 

Complessivamente, fra sabato e domenica 78 conducenti sono stati sottoposti a controllo sull’alcolemia dalla Polizia Municipale.

 

Fonte:  www.ilrestodelcarlino.it

 

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *