Questo articolo è stato letto 1 volte

Foggia – Vigili anche di sera, ma non servono

Il Comune ha stanziato 37mila euro per il servizio. Controlli dalle 18 alle 22 nei weekend, ma senza risultati

FOGGIA – Ore di straordinario ai vigili urbani per garantire la loro presenza, il sabato e la domenica dalle 18 alle 22, nel centro cittadino. Con una determina dirigenziale il comandante della Polizia municipale, Romeo Delle Noci ha finanziato con oltre 37mila euro il progetto «Foggia by night 2» per una serie di interventi «a tutela della socialità». In concreto i vigili urbani, il servizio è già partito, devono impedire ai motorini di scorazzare liberamente e impunemente nelle aree pedonali, in particolar modo nella zona della Cattedrale; «scoraggiare e limitare atteggiamenti trasgressivi», sanzionare le auto in divieto di sosta, «reprimere le condotte illegali», compreso l’abusivismo commerciale «perpetrato principalmente da soggetti extracomunitari», si legge nel testo della determina.

VOLONTARI – Tutti i vigili sono coinvolti, ma di fatto il servizio «viene espletato solo su base volontaria», gli agenti dovranno sottoscrivere alla vigilia di ogni fine settimana se vogliono partecipare o meno. Le risorse sono state recuperate da residui del 2008 relativi alle entrate derivanti da multe per violazioni del codice stradale, e da somme non utilizzate per un analogo progetto nel 2008. 

I RISULTATI – Ma nel corso di questo fine settimana la presenza degli agenti di Polizia municipale non sembra aver sortito l’effetto sperato. Nella piazza dell’arco di Federico II le automobili come sempre erano parcheggiate in divieto di sosta accanto ai cartelli che indicano anche la rimozione forzata. In via Arpi i motorini hanno continuato a sfrecciare, così come molte auto erano parcheggiate in piazza Mercato. Lungo tutta via Capozzi, sempre in divieto di sosta, le auto occupavano parte della carreggiata.

COMUNE E POLIZIA MUNICIPALE – Il 31 maggio scorso una maggior presenza del vigili urbani era stata sollecitata con una lettera formale dal sindaco, Gianni Mongelli e dall’assessore comunale alle Attività produttive, Pippo Cavaliere. I due rappresentanti istituzionali avevano sollecitato il comandante ad intervenire proprio nel centro storico denunciando una situazione fuori controllo ed evidenziando: «una costante violazione del divieto di transito di automezzi e motocicli nelle ore serali, che costituisce un pericolo costante per i pedoni che frequentano l’area di piazza del Lago e di piazza De Sanctis. Dopo le 21 numerosi motocicli invadono l’area pedonale, spesso inscenando vere e proprie gimkane tra i passanti e le strutture esterne dei locali presenti nella zona, provocando, a volte, incidenti molto seri». In quella occasione il Comando della Polizia municipale aveva replicato ricordando la carenza di agenti dal momento che «la maggior parte del personale adibito a servizi operativi esterni» ha un contratto part-time. Ma la determina dirigenziale del progetto Foggia by Night è precedente al richiamo dei due amministratori. L’atto del comandante Delle Noci è stato firmato il 16 maggio e, altra cosa poco chiara, copre retroattivamente il servizio da aprile scorso. Due mesi prima della denuncia del sindaco e dell’assessore sul problema della mancanza di vigili urbani in centro nelle ore serali.

Fonte: corrieredelmezzogiorno.corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *