Questo articolo è stato letto 3 volte

Multe annullate, assolti vigili venafrani

ISERNIA – Si conclude con un’assoluzione il processo a carico di tre vigili urbani di Venafro accusati di aver illecitamente annullato alcune multe. La decisione è stata presa nel primo pomeriggio di ieri dai giudici del collegio del Tribunale di Isernia, presieduto da Francesco Ferdinandi (con Piccialli e Riuscito a latere), per i quali “il fatto non susssiste”. Ed ecco che il comandante Gianni Giampietri e i dipendenti della polizia municipale Luigi Vizoco e Paolo Andreozzi, difesi rispettivamente dagli avvocati Epifanio, Mastronardi e Andreozzi, sono stati prosciolti, dopo anni di procedimento, dalle accuse di abuso d’ufficio, falso materiale e falso ideologico continuati.

 

I fatti oggetti di contestazione risalivano al periodo tra il 2002 e il 2005. Secondo il sostituto procuratore Federico Scioli, i tre, dopo essere stati informati dei preavvisi di accertamento di violazione, anziché procedere alla redazione dei relativi verbali ne avrebbero archiviati ben 1.307.

 

Procurando così un ingiusto danno patrimoniale ai multati, che non avevano più dovuto pagare le contravvenzioni. E, soprattutto, arrecando un presunto danno per mancata riscossione degli importi, pari a oltre 48mila euro, al Comune di Venafro. prosciolti dalla Corte dei Conti. Non solo: gli stessi erano accusati anche di aver alterato le sigle alfanumeriche delle targhe dei veicoli multati, in modo da poter annullare le contestazioni per difformità delle targhe medesime.

 

Terzo e ultimo capo d’imputazione: l’asserito annullamento dei preavvisi senza emettere i relativi verbali adducendo false motivazioni. Ma gli imputati, attraverso i propri legali, si erano sempre difesi sostenendo che le archiviazioni contestate erano riconducibili esclusivamente a meri errori formali. E la loro tesi è stata accolta. La sentenza ha naturalmente suscitato negli interessati grande soddisfazione.

Fonte: ilnuovomolise.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *