Questo articolo è stato letto 0 volte

Milano: Codacons, Comune manda cartelle esattoriali a casaccio

Il Comune di Milano “sta mandando cartelle esattoriali pazze per presunti tardivi pagamenti relativi a vecchie multe date per infrazioni al codice della strada. Si tratta di sanzioni relative all’anno 2009, in realta’ regolarmente pagate a tempo debito, nei 60 giorni previsti. Ma in questi giorni i consumatori stanno ricevendo ugualmente le cartelle, evidentemente mandate a casaccio”. Lo segnala il Codacons, in una nota.

“Alcuni – prosegue il Codacons – sono in grado di provare la loro innocenza, avendo conservato sia la ricevuta di pagamento che la busta contenente il verbale da cui risulta la data della notifica. Altri sono certi di aver pagato regolarmente, ma non riescono piu’ a ritrovare la prova del versamento, essendo ormai trascorsi tre anni, oppure, pur avendo la ricevuta di pagamento non riescono piu’ a ricostruire la data in cui gli era stata notificata la multa e, quindi, non sono in grado di provare di aver pagato la vecchia sanzione nei 60 giorni prescritti dal codice della strada”.

“E’ assolutamente normale, infatti – prosegue il Codacons – che anche un consumatore accorto conservi la ricevuta di versamento ma non la busta con la data in cui e’ stata notificata la multa. Insomma, e’ quasi impossibile dimostrare la propria innocenza ed esercitare il proprio diritto di difesa”.

Fonte: www.liberoquotidiano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *